MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Milano XXX

Zabriskie Point o dell’Amor Politico

| sabato 5 gennaio 2013

Sono un grande fan del film americano di Antonioni, un inno psichedelico-rivoluzionario contro la società del controllo e dei consumi che lascia indifferenti solo i cinici.

Lui, rivoluzionario marxista, pantera bianca, bello, spigoloso e solitario come solo gli uomini d’azione sono; è maschio alfa dominante ma combatte per il bene dell’umanità contro il male del capitale. Lei, segretaria hippy chic, sana bellezza naturale californiana, cresciuta a piscine e tennis nella suburbia e in procinto di dedicarsi a yoga e altre (nefaste) mode orientali. Lui duro, lei tenera, amore lisergico nella Death Valley mentre il loro miraggio erotico si moltiplica in un love-in collettivo di tante coppie che copulano simultaneamente.

Tuttavia a una seconda analisi Mark e Daria non rappresentano la riproposizione del mito romantico occidentale dell’amore/passione eterosessuale, né l’unione complementare di maschile e femminile, ma un rapporto sentimentale che ha alla base la ricerca di una nuova intesa politica. Lui rappresenta l’intellighenzia radical e integralista di Berkeley, gli studenti rivoluzionari del SDS in procinto di diventare Weathermen, la violenza, l’intransigenza, l’aggressività della politica rivoluzionaria. Lei è la conversione psichedelica acquariana di Haight Ashbury, il quartiere freak dove THC e LSD hanno dato vita a una rivoluzione culturale e musicale. E’ armonia sinestetica dei sensi ed espressione d’amore per Gaia, celebrata persino nel deserto senza vita.

Il loro amore è un sodalizio politico. Lei si converte all’odio anticapitalista di lui, lui si converte all’amore panteista di lei. Ma cosa sarebbe successo a Mark e Diaria se avessero potuto passare insieme gli anni ’70 e ’80 delle loro vite? Che sarebbero diventati? Lui eroinomane amico di Huey P Newton e lei cocainomane e sessuomane da discoteca? E il loro sesso? Avrebbe continuato ad essere cosmico, oppure con il primo bambino la dura realtà della genitorialità avrebbe poco a poco estinto il desiderio per l’altr@? E negli anni ’80 cosa avrebbero fatto? Sarebbero emersi come community activists contro il reaganismo o yuppies rampanti? Soprattutto_ avrebbero saputo cambiare l’idea che avevano del mondo insieme, mentre il mondo cambiava intorno a loro due? Sarebbe sopravvissuto il loro amore alla fine della causa politica che li aveva legati? Non lo so, io li immagino insieme come in questa foto innamorati per sempre.
Nell’eternità dei 60s solari e amari che non finiscono mai..