MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Leftism

USB: Sciopero di Nidi e Materne il 24 aprile

| mercoledì 15 aprile 2015

maternamilano

by USB press

Il 24 aprile saranno in sciopero i Servizi all’Infanzia del Comune di Milano che da lungo tempo sostengono strenuamente il diritto alla Scuola Materna e al Nido per tutti i Bambini di questa città.

In questo anno scolastico, nonostante le continue richieste e le numerose iniziative di mobilitazione, l’Amministrazione ha sempre rifiutato il confronto vero rispetto alla grave condizione dei Servizi.

Il prossimo 20 aprile è fissata una trattativa con il Comune che non prevede in nessun modo la discussione sulle questioni più importanti limitandosi all’unico tema che interessa all’Amministrazione quale l’apertura di Nidi e Scuole durante il periodo estivo.

USB ha richiesto ufficialmente la partecipazione dell’Assessore Educazione e Istruzione Cappelli con l’obiettivo di conoscere puntualmente le scelte politiche per il futuro dei Servizi contro gli atti unilaterali effettuati dalla Giunta come la recente riduzione della capienza dei Nidi, nonostante non siano mai state assorbite le lunghe liste d’attesa esistenti.

Quotidianamente non esistono qualità e sicurezza per la pesantissima carenza di Personale Educativo e altri profili professionali, la mancanza delle sostituzioni, del Personale di sostegno per i Bambini diversamente abili e la ripetuta cancellazione del rispetto dei rapporti numerici.

Sovente le Educatrici sono sole nelle sezioni di Scuole e Nidi mentre il Personale Precario non è prevista alcuna immissione in ruolo. Il Personale Educativo in Servizio, spesso minacciato da provvedimenti disciplinari e valutazioni negative, è costretto a carichi di lavoro ormai insopportabili, a straordinari, turnazione e reperibilità senza neppure ottenerne il riconoscimento economico previsto dal Contratto.

Se non verranno raggiunti accordi positivi USB confermerà lo sciopero del 24 aprile con la chiusura dei Servizi per l’intera giornata con presidio in piazza Scala alle 19.