MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Mi Low Cost

UNION CLUB

| venerdì 2 novembre 2012

by Dante

La prima volta che mi han nominato questo locale ed il suo indirizzo ho avuto l’impressione che il nome di quella via non mi fosse nuovo.
Lo Union club, gestito dai fratelli Stefano e Davide, nasce 11 anni fa nei locali che in precedenza ospitarono un supermercato degli ’80 e si trova ai confini di città studi, quasi al confine con il quartiere Ortica, che tanto diventò famoso grazie a quella canzone di Jannacci che narrava la storia di un malfattore che faceva il palo in una banda che aveva come base proprio quel quartiere.
Ma come mai mi era familiare quella via? Via Moretto da Brescia, cosa mi ricordava? Ho ricordato, solo successivamente che proprio in quella via, il 17 Settembre del 1970, le Brigate Rosse (quelle vere, non quelle delle procure) compirono il loro primo attentato, facendo esplodere due bidoni di benzina sotto casa di Giuseppe Leoni, direttore centrale del personale della Sit Siemens. Un attentato volto a spaventarlo tramite il danneggiamento del suo garage.
La bomba in questa via c’è rimasta ma in questo caso si tratta di un locale, lo Union club, per l’appunto. Son rari ormai i locali dove a Milano si può godere di un buon aperitivo a 5 o meno di 5 euri, eppure qui si va oltre. Una birra media o un cocktail, abbinata ad un ricco buffet, vi verrà servita per 4e, mentre una birra piccola per appena 3.

Guardando sul fondo del locale potrete notare un piccolo palco, abilmente trasformato in un privè con siparietto, che vi permetterà di chiacchierare con un po’ più di intimità (si fa per dire). Su quel palco erano soliti esibirsi i “Pari e Dispari” e altri aspiranti comici, successivamente passati per Zelig ma che ancora frequentemente si palesano allo Union per una birretta o per lo speciale drink “bambi”.
L’ospite più affezionato però è probabilmente Vinicio Capossela, che non solo qui è sempre venuto spesso ad esibirsi ed a bere qualcosa ma ha anche festeggiato l’evento del suo primo miliardo (di lire, ovviamente) offrendo sushi a tutto il locale.
Tra quelle mura che ospitano sempre mostre itineranti, nel nel mezzo di quell’accozzaglia di modernariato assemblata con gusto potrete divertirvi a cercare l’oggetto che più vi diverte, magari seduti su una sedia da barbiere. Sarà un vecchio centralino da telefoniste? Una tendina di perline? Una chitarra, un vinile, un oggetto glitterato o un vecchio Mac?

Union Club
Via Moretto da Brescia 37 (Città Studi)
tel. 02 70009543