MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Sub/Culture

THE EDLESS STORY

| mercoledì 26 novembre 2014

1411252550489623

by Riccardo Noè, SINTHEKE

Questa è la storia narrata da Ed, ed è una storia cupa e misteriosa.Racconta di un uomo che una notte buia e tempestosa, si ritrova a scavare nei propri ricordi. Ad un tratto, mentre rilegge la propria vita, un vento spazza via la sua memoria, e si ritrova così a cadere nel buio, nel baratro del vuoto oscuro.

Solo, si ritrova in una foresta, dove, seguendo un sentiero, l’uomo si imbatte in un fiore gigante che gli impedisce il cammino. Un profumo inquietante ed irresistibile lo attrae verso il fiore, portandolo ad adagiarsi al suo interno.

Così facendo, si addormenta.

Al suo risveglio, vede per la prima volta la luce: il sole.

Purtroppo però, a causa della sua sordità, l’uomo non percepisce le ombre che sussurrano al suo fianco.

Ad un tratto, una folata improvvisa di vento, fa volare via il fiore, che si adagia sull’acqua. Spinto dalla corrente, il fiore si ritrova in mezzo all’oceano; cresce il vento, ed in poco tempo si
scatena una tempesta.

Anziché affogare l’uomo, la tempesta lo fa volare via, in alto, nel cielo. Fagocitato dall’oscurità, si ritrova dinnanzi ad un buco nero, che vorticando lentamente, lo inghiottì.

Questa è la storia raccontata da Ed, un cane, ma è anche la storia degli Edless, i nuovi emergenti Radiohead italiani, che uniscono l’indie all’elettronica. Le sonorità rispecchiano a pieno il suono della storica band inglese, introducendo elementi di elettronica, quali glitch e affini, accompagnate da una voce che canta in lingua inglese ogni pezzo, rendendo difficilmente riconoscibili le origini del gruppo.

weatherproof92_752788871424293_853213158571320163_n

Il gruppo ha in cantiere un album che sta finendo di preparare e si accinge a spingere in varie
date tra Milano e dintorni a dicembre.

Difficile trovare gruppi che propongano musica simile nel capoluogo lombardo e dintorni, questo ve lo posso confermare. Li consiglio a tutti coloro che sono appassionati del gruppo fondato da Thom Yorke oltre 20 anni fa, perché in Italia ci sono più valide band emergenti di quanto non si pensi.