MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Mi Low Cost

Sustainable Tourism in Milan

by Penny Marker | lunedì 30 novembre 2015

“In città ci sono mille cose che vorrei raccontarti ma ogni volta che mi avvicino, tu mi fai sembrare un pazzo, voglio dire, voglio dirti delle giovani idee (…)”  The Jam – In The City.

Penso spesso alle parole di questa canzone mentre cammino per Milano cercando di perdermi, cercando nuove vie, nuovi scorci e prospettive, punti di vista. Cercando nuove idee. A molti milanesi la loro città non piace, non riescono ad amarla, non riescono a esserne riamati, si sentono traditi, non riescono a farne una complice e questo naturalmente li butta giù e infine li fa partire alla ricerca di una non ben precisata Shangri-La.

Nulla di male, non ho nulla contro le partenze alla ricerca dell’Eldorado. Ci mancherebbe! Quello che non condivido è un certo tipo di predisposizione d’animo, quell’atteggiamento frignante nei confronti di Milano, quella presa di posizione cocciuta che pare dire “con Milano ci sto, ma non la amo, ci sto fino a quando non trovo qualcosa di migliore o fino a quando lei non mi da qualcosa di migliore. In ogni caso non mi piace, è grigia”. Grigia.  Mal incomincio a sopportare la retorica della città grigia, sorvolando sul fatto che è un argomentazione così debole che in confronto quelle di Salvini sono marxismo scientifico,  io quel grigio da frignoni mi rifiuto di vederlo e se lo avverto, e lo avverto statene tranquilli,  lo cerco di esorcizzare, ed è il grigio di sempre, non è una particolarità di Milano, è lo stesso fottuto spleen che ci accomuna tutti, lo stesso che si sente qui, si sente all’Havana, a Pietroburgo, a Islamabad.

Così faccio di tutto per non vedere quel grigio e al suo posto vedo mille altre cose che vorrei dirti, delle giovani idee, ma ogni volta che mi avvicino tu mi fai sentire pazzo.

Tutto questo non succede con i Free Walking Tour Frog! Qui nessuno ti darà del pazzo se vorrai parlare di Milano o fartene raccontare. Camminare per la città in cerca delle zone meno battute dal turismo tout court, farsi raccontare storie e storiacce, farsi portare nelle gallerie, nei musei, nelle osterie e nei peggiori bar di via Montegani, nelle piazze e nelle plaze. Giovani, giovanissimi e meno giovani studenti e lavoratori offrono questo servizio a tutti quei turisti, erasmus, backpackers ma perché no anche cittadini, che vogliono rendere consapevole e veramente alternativa la loro permanenza nella città dell’acqua marcia, che vogliono scendere in profondità e prendere una delle tante stradine che portano al cuore pulsante di Milano.

D’altronde non mi ricordo chi disse: per scendere nel profondo è necessario non abbandonare
i propri soliti ed immediati dintorni. E forse è proprio lì che la nostra Shangry-La ci aspetta.

Frog Walking Tour: Your Free Walking Tour in Milan