MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Sub/Culture

Suono e aria

| lunedì 13 agosto 2012

Se la tregua olimpica si è chiusa ieri sulle note degli Who, la tregua musicale dell’agosto milanese non conosce riposo. Anzi, questo finale di agosto rappresenta tradizionalmente la fase del mutismo più assoluto. Cosa comprensibile, sia chiaro, perchè la città è deserta, basta affacciarsi alla finestra per accorgersene: le auto parcheggiate nella via saranno si e no 200, di queste soltanto 15 sono in doppia fila, e non più di una cinquantina su marciapiedi e strisce pedonali. Insomma, i milanesi sono in vacanza ed è inutile affannarsi per stanarli. Peggio per noi che stiamo qua a sudare. E allora, almeno cerchiamo suono e aria in qualche spazio all’aperto, stasera (lunedì 13) lo troviamo alla Cascina Torchiera, che ospita l’abbinata power-pop americana Everyone Everywhere e Chalk Talk…

… E poi arriva il punk, cara grazia, quello non si ferma mai. Non c’è stagione del nostro scontento in cui i suoni grezzi del punk e dell’hard-core non siano presenti, potrebbe mancare il deserto agostano?
Si inizia domani (martedì 14) con gli Anti-Flag, ormai un classico del punk radicale, al Carroponte (Sesto S.Giovanni); si prosegue mercoledì e giovedì con una gustosa doppietta alla Festa di Radio Onda d’Urto (Brescia): a Ferragosto tocca al punkabilly di Koffin Kats e Horrible Porno Stuntmen, il giorno successivo si celebra la calura con un’orgia di pogo che renderà le ascelle dei presenti simili ad armi di distruzione di massa. Il culmine della serata saranno gli eterni Sick of It All, ad accompagnarli (si fa per dire) ci saranno Raw Power, Smashrooms, A Wilhelm Scream, Uprising e D.C.P.

Carroponte e Radio Onda d’Urto continuano ad essere i due poli anche per ciò che resta nei giorni successivi: sabato 18 ci si divide tra i Diaframma (a Sesto) e la carrellata ad alto volume bresciana, con Orange Goblin, Hyper Evel, Mad Penguins e Verbal.
Lunedì 20 al Carroponte arriva il genio poliedrico di Vincenzo Vasi, all’assalto di nuovi pianeti con il suo theremin. Si fa interessante anche la serata successiva in quel di Sesto S.Giovanni, con il live post-blues di Cabeki e Half/Redo, mentre la stessa sera Brescia si divide tra due palchi diversi, con il post-punk dei Don Turbolento da una parte e il trip-hop di Tricky dall’altra.
E in chiusura si ritorna di nuovo al Carroponte, per due serate con due facce diverse ma a loro modo contigue nella musica d’autore: mercoledì 22 risuonano le posate, le padelle e i taglieri di Musica da Cucina, progetto di creazione sonora a partire dai rumori della quotidianità; giovedì c’è spazio per i redivivi Virginiana Miller, che all’inizio del millennio portarono una ventata di novità con un folk d’autore algido e pulito. Oggi sarà sicuramente un po’ più caldo, chissà se anche più sporco.