MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Net Pet

software libero su android

| venerdì 23 agosto 2013

androidfreed

 

Tutti i tuoi amici hanno un iPhone, tua madre dice che non ti serve uno smartphone e il commesso del negozio voleva rifilartene uno con Windows. Nonostante tutto ti sei procurato un Android. Buon per te, e adesso?

 

by Daniele Salvini

 

Ci sono due modi per usare software libero, installare un sistema
operativo libero oppure si utilizzare programmi liberi su di un sistema proprietario. Questo vale tanto su di un Pc che su di un telefonino, e su quest’ultimo, continente inespolorato pieno di App dai nomi ascosi, tutto è in ogni caso nuovo dunque un’ottima occasione per cominciare a usare software libero (che mi rende libero) prima di essere addomesticati da quello proprietario.

 

INSTALLARE UN DIVERSO SISTEMA OPERATIVO

Prima ancora di customizzare a puntino il telefono e affezionartici troppo, potresti cambiare la ROM al telefono. Ossia installare una versione modificata del sistema operativo Android. La ROM più popolare è Cyanogen

http://www.cyanogenmod.org/

Installare una nuova ROM equivale ad acquisire i permessi di root sul telefono (anche se questi si possono acquisire senza cambiare il sistema), cioè avere la possibilità di farci ciò che ti pare. Al momento non è così, anche se l’hai comperato e sei (forse) libera di farlo cadere per terra, non sei libero di fare alcune semplici ma utili cose, come il backup.

In breve i vantaggi: (qui /me agitando i cotillons) che si possono ottenere diventando root sul telefono:

Non essere obbligati ad avere un account Google e dunque sincronizzare email, calendari e indirizziario in autonomia.

La possibilità di fare backup (non intendo salvare i dati nella memoria Usb, bensì i settaggi delle applicazioni, gli Sms, eccetera.)

Bloccare le pubblicità. (adblock low level)

Fare Tethering, ossia far fare da access point wifi al tuo telefono, senza il permesso della compagnia telefonica.

Reindirizzare tutte le comunicazioni attraverso un proxy in modo da avere comunicazioni private anche usando un wifi qualsiasi.

Godere della liberta’ d’uso

La procedura comporta soprattutto fare ricerche per scoprire che modello esattamente e’ quello che si possiede e come procedere. L’attuazione, irreversibile come tutti i pensieri terribili, e’ un attimo.

Una guida con diversi link per fare root su Android.

 

INSTALLARE APPLICAZIONI LIBERE

È possibile installare nuove applicazioni sul telefono, oltre che attraverso Google Play, esiste un archivio di applicazioni libere chiamato F-Droid

https://f-droid.org/

Per installare F-Droid ed avere così la possibilità di consultare e installare applicazioni libere e gratuite occorre scaricare l’applicazione F-Droid da questo link: https://f-droid.org/FDroid.apk

APK è la desinenza che indica le applicazioni che girano su Android.

Prima di fare ciò sarà necessario andare nei Settaggi del telefono e alla voce Sicurezza mettere una spunta alla voce “permetti l’installazione di applicazioni non provenienti dal Play Store”.

E i virus? Google è protettivo e chiederà conferma di questa decisione: “Sei sicuro? Guarda che il bosco è grande e pericoloso. Ah, insisti? Premi qui per assumerti ogni responsabilità.” Dai Media avrai senz’altro sentito
parlare del temibile virus Zoumpahcitrul partito dalle Azzorre che devasta i telefonini Android a partire dalla versione 2-punto-jack, causando grave apprensione in tutte le persone responsabili del settore.

Se hai mai installato un programma sul tuo Pc, sai da te che non c’e’ niente di strano. Sai anche che prendere un virus non è così facile. Basta fare caso da dove si scarica un’applicazione, un pò di buon senso è sempre utile.
Quel sito http://666.666.666.ru/bat.exe.ciabatt.morte_male.apk non suona bene.

Puoi anche dare un occhio ai permessi che richiede l’applicazione
che stai installando, se si tratta di un timer per fare meditazione e richiede i permessi di cambiare account sul tuo telefono, leggere e mandare Sms per conto suo magari non è il caso. (cosa quest’ultima che invece potrebbe sensata per un programmino addetto agli Sms).

 

Alcune applicazioni libere dall’archivio di F-Droid:

aMetro: mappa delle metropolitane di tutto il mondo

Book Catalogue: catalogatore di libri con barcode scanner

Chord Reader: trova e scarica gli accordi per chitarra delle canzoni

K-9 Mail: client di posta elettronica

Periodical: tenere memoria del ciclo

OsmAnd: mappe e navigatore offline (che non richiede connessione a internet).

OpenWatch Recorder: anti-abuso da parte dell’autorita’. registra audio/video segretamente.

 

Continua: Free Your Android, della Free Software Foundation.