MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Sub/Culture

Smegma Riot – Punk Road in Cina

| mercoledì 15 febbraio 2012

Il 23 Febbraio il carrozzone degli Smegma Riot farà tappa a Milano per presentare il libro e il documentario del loro tour cinese.
Ma chi sono questi Smegma Riot, e soprattutto: perchè andarli a vedere?
Sicuramente per curiosità e per il divertimento garantito.
Concettualmente, infatti, il loro progetto è una bomba.


Esponenti di questa generazione in bilico tra disoccupazione e precariato scelgono la strada della droga e, mimetizzati da emigranti meridionali partono per la Cina senza uno scopo preciso.
Una volta a Kuming scoprono la loro vera missione: regalare ai pischelli cinesi le emozioni che il punk degli anni ’70 e ’80 aveva regalato loro.
L’idea è forte in quanto supportata dal geniale proposito di usare in Cina gli stessi stratagemmi per sfondare che i cinesi usano qui da noi. Hanno cioè pensato di rifilare loro delle imitazioni.
Imitazioni di quello che era il punk qui da noi trent’anni fa, anche roba seria, di marca…cioè, d’autore.
Il loro punk, epurato da ogni forma politica, nichilista e autodistruttiva, ne conserva il ritmo ed esalta la demenzialità del nonsense, accostando a ciò un palpabile divertimento nel prendere per il culo.
Chi? Un pò tutti quelli che se lo meritano, la coltre di pubblico che li segue come fossero i sex pistols in primis, ma anche le mode, le icone, e, in ultima analisi, anche loro stessi.
Un punk che diventa parodia ed imitazione di se stesso e del contesto in cui si sviluppa, testimone della folle corsa cinese che attraversa le varie culture europee consumandole velocemente e spesso banalizzandole, all’inseguimento di un presente che ha sempre più l’aspetto di un fantoccio idealizzato, un’ imitazione delle componenti più futili e superficiali delle società occidentali veicolate dai mass media.
Se ancora avete dei dubbi sulla novità della cosa, vi invito a riflettere sul vocabolo “imitazione”, che il sottoscritto ha usato non a caso. Cosa differenzia un imitazione da una cover? Il fatto che tu lo spacci per originale, ovviamente! Tanto, in Cina, chi li conosce?
E così è stato. Per i primi anni, accanto a pezzi originali si sono accostate stravaganti interpretazioni di gruppi punk italiani che da noi hanno veramente fatto la storia. Di quelli che “hanno fatto sognare una generazione” intendo! ( tant’è che qui non cito per motivi di copy )
Questo finchè la cosa da semplice passatempo, attraverso una surreale comparsata in una TV locale, sfocia in un tour di migliaia di kilometri attraverso le maggiori megalopoli cinesi, e lancia alcuni di questi pezzi a fama nazionale. Epurate dall’album le canzoni più famose, una su tutte è entrata nelle classifiche non solo cinesi, ma anche di Zimbabwe ed Azerbaijian: ”Com’è bello lavarsi” di Gianni Drudi, il quale, una volta contattato, ha simpaticamente concesso ai ragazzi anche l’utilizzo di un altra hit, “Fiki Fiki”, puntualmente rilanciata in chiave punk sul mercato cinese.


Tutto ciò, e molto di più, viene raccontato dal libro “Punk road in Cina”, Robin Edizioni, dello smegma Lucio Cascavilla, e dal documentario “Smegma Riot, la punk band degli stalloni italiani” di Nicolò Ottimofiore, videomaker siciliano che si è imbarcato seguendo il gruppo per tutta la tournèe del 2008.
Un viaggio di 15000 km in 8 megalopoli inquinatissime, tutto in treno, ricco di eccessi e di trashume, di sesso e di illegalità, come vi aspettereste e come si conface ad un gruppo come questo.
Qui trovate il trailer: http://www.cineticlab.it/
e qui la presentazione del libro: http://www.impresentabile.net/punkroadincina/
Gli smegma del tour 2008 sono 5 ragazzi, già non più giovanissimi, ma visto che più che un gruppo sembrano una TAZ, se volete provare a contarli ora potete farlo sul loro sito:
http://www.smegmariot.org/
dove scoprirete anche la loro storia più recente, potrete ascoltare alcune hit dell’ultimo album che ha sfondato fino al terzo posto le classifiche di Uzbekistan e Kazakistan, e perfino prenotarvi come groupie per seguire fianco a fianco gli “artisti” nei peggiori ostelli durante il prossimo tour cinese.
Insomma, potete ben sperare di vederli ospiti da Fazio a “che tempo che fa”, ma, per sicurezza, è meglio che Venerdì non ve li perdiate.

VENERDI 23 @ medionauta, Via Confalonieri 2, h 19 – Milano http://www.medionauta.org/

Buona serata
Lavatevi!
Zucco