MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Cultur(A)

“Senza confini” di A.Staid e F.Cogni (Milieu edizioni)

pablo | mercoledì 10 ottobre 2018

Questa “etnographic novel” nasce dall’incontro tra l’antopologo libertario Andrea Staid e la disegnatrice e narratrice Francesca Cogni. Il tema delle 128 pagine del volume, rilasciate in Creative Commons così che possano essere utilizzate per fini non di lucro, è il nomadismo contemporaneo, raccontato tramite le esperienze di alcuni migranti. Le storie che si intrecciano pagina dopo pagina sono molte, forti, per nulla scontate. I due autori si sono preoccupati prima di tutto di fare cadere la barriera tra il “noi” e il “loro”, raccontando sogni, aspettative, desideri di donne e uomini costretti a muoversi, spesso contro la loro volontà. Qualche esempio? Un pittore congolese che sogna l’Africa dalla periferia di Milano. Un giornalista gambiano che documenta il movimento dei rifugiati a Berlino. Un militante turco fuggito dal carcere e dalle torture. Ma anche una rapper americana nata a Buffalo, cresciuta in Florida, emigrata in California, che ora vive a Berlino. “Senza confini” offre anche ampie testimonianze di lotte e resistenze che si dipanano nei meandri delle metropoli della fortezza Europa, sempre più stretta tra dittatura finanziaria e nazionalismi e razzismi. “Senza confini” è un esperimento di pedagogia libertaria, un vero antidoto alla retorica ipocrita dell’ “invasione” o dell’ “aiutiamoli a casa loro”.

Molto consigliato a grandi e piccini.

Si può ordinare direttamente dal sito di Milieu!

Senza confini