MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Smogville

Periferie? Comune chiude Centro Disabili in Corvetto

by Reda MiX | sabato 10 dicembre 2016

La notizia è inedita ed è filtrata da ambienti vicini al Comune di Milano, nonostante famiglie, lavoratori e disabili siano ancora all’oscuro di ciò che succederà a partire dal rientro dalle festività natalizie. Tra 5 giorni chiude per sempre uno dei 15 Centri Diurni per Disabili ancora gestiti direttamente dal Comune di Milano, quello di viale Puglie 33 nella disastrata periferia sud meneghina. Siamo a due passi dalle case popolari del Molise Calvairate e il Centro è un presidio del Comune nella zona, in una palazzina che ospita diversi servizi alla persona. La motivazione addotta dai responsabili delle Politiche Sociali, assessorato guidato da Pierfrancesco Majorino, è l’ubicazione al piano interrato delle sale. Una questione di sicurezza quindi, versione contestata da lavoratori e famiglie che additano come esempio le decine di immobili disastrati, ma attivi, del Comune di Milano. L’intera palazzina è frutto di un lascito di un benefattore, che ha donato l’immobile al Comune con l’espressa volontà che fosse utilizzato per servizi di assistenza ai più deboli. Famiglie e lavoratori, non ci stanno, e si preparano a chiedere all’assessore il posticipo almeno sino a luglio della chiusura il prossimo martedì sera al Consiglio del Municipio 4, in via Oglio, dove sono attesi  dirigenti e assessore. Lo spazio individuato dal Comune per sostituire il Centro di viale Puglie, però, una palazzina mezzo costruita in via Anfossi, è un cantiere fermo da anni dopo querelle burocratiche, infiltrazioni mafiose e un ritardo nella fine lavori che supera il lustro. Dal 1.1.2017 quindi, i Centri Diurni Comunali passeranno a 14 a fronte di ben 25 centri appaltati a cooperative esterne al Comune e soggetti di diritto privato.