MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Autopop

PAUSA DOMINGO

paolo | martedì 16 ottobre 2018

Il presente è in frantumi. Gli artisti provano a raccontarlo, la musica è il primo nervo scoperto in grado di intercettarlo, l’arte e la poesia la inseguono da vicino. Suoni dal mondo, continenti che si allontanano, folli che provano a riavvicinarli, città che scoppiano di anime, giungle deserte, sciamani, stregoni del suono, percussioni, ritmi tribali e campionamenti conducono attraverso selve incontaminate, toccando le corde più profonde di chi, suo malgrado, vive lontano dalla natura. Una giungla urbana circondata da maschere che non serviranno a nascondersi ma saranno strumenti per captare la forza soprannaturale degli spiriti e appropriarsene per poi ballare tutti i ritmi del mondo. L’uomo mascherato non passerà per una divinità, ma sarà la divinità stessa a possederlo. Venite a togliere la maschera.
[dal testo di presentazione a MASKeNADA #1]

A Milano, da qualche tempo, si assiste alla crescita di una scena musicale che ha il sud del mondo come minimo comun denominatore. Nell’underground urbano pulsano band come Les Amis d’Afrique, Addict Ameba, Deaf Kaki Chumpy, Mombao, Al Doum & The Faryds e Cacao Mental, che si muovono su un filo rosso che attraversa gli oceani e avvicina le sponde, in opposizione alla deriva dei continenti. C’è anche un graphic novel in uscita per Oblomov-La Nave di Teseo: “Il cammino della cumbia” di Davide Toffolo, animatore dell’Istituto italiano di cumbia (presentazione il 16 novembre al BIKO). Infine, alcuni dj come Madsoundsystem, Soulfinger, Psycophono e Balera Favela contribuiscono a un’educazione musicale che viaggia nel tempo e nello spazio: un aspetto positivo della globalizzazione è sicuramente la contaminazione musicale e la velocità alla quale si sposta il suono. La giungla è in città.

Da queste premesse parte MASKeNADA, serata di musica, video e poesia giunta al terzo appuntamento, dopo il partecipato esordio alla Fabbrica del Vapore, la scorsa primavera. Da questa domenica a inizio dicembre la carovana toccherà altre tre destinazioni sonore, sempre al BIKO. L’intento degli organizzatori, alcuni dj e musicisti provenienti dalla scena suddetta, è quello di creare un contenitore urbano dove far incontrare la musica dal mondo e il suo pubblico. Non è un vezzo esotico, né un tentativo di sfruttare l’onda lunga della moda legato all’immaginario tropicale; al contrario è un tentativo di studio e approfondimento di un mondo in espansione, perlopiù sconosciuto dai non addetti ai lavori. Un tentativo di apertura mentale in un momento storico in cui vengono chiusi porti e cervelli.

Cosa succederà questa domenica 21 ottobre al BIKO?
Film h 19:00 – Cena sudamericana h 20:30 – Musica h 22:00

★ Sonido Mestizo – The Nu Lat Am Sound (ZZK Films) ★
Regia di Pablo Mensi – documentario – 2017 – durata 1h 6m
L’esplosione di Internet e la democratizzazione della tecnologia ha alimentato una rinascita musicale globale. In nessun luogo questo è più evidente che in America Latina, dove la mescolanza di culture europee, africane e indigene ha sempre creato un paesaggio maturo per l’innovazione. Ora, le tradizioni classiche stanno tornando alla ribalta con tutta l’energia e la ricchezza dei paesi che rappresentano. La musica tradizionale viene trasformata da una nuova generazione e reinventata con una cruda e sfrenata energia.

★ Uji (Live set – Argentina) ★
Uji (Luis Maurette) è un produttore e musicista elettronico nato a Buenos Aires, in Argentina. È un nomade del continente americano, cresciuto tra diversità di suoni e culture. I suoi suoni hanno radici nella musica rituale indigena, sudamericana, africana e folkloristica, ma allo stesso tempo sono anche espressione del mondo moderno, mutuata dall’estetica e dalla musica elettronica. Il risultato è l’alchimia che risulta dalla fusione dei mondi apparentemente opposti tra antico e moderno in un rituale di canti e danze.

★ Madsoundsystem (Dj set – Italia) ★
È il cuore pulsante di Maskenada. Con i suoi djset virtuosi e spiazzanti trasporta il pubblico in territori inaspettati, dal sottosuolo di vecchie città europee all’ombra dei vicoli mediterranei, dai grattacieli metropolitani alle foreste sudamericane, sempre a caccia di nuove sonorità.

Evento Fb: https://www.facebook.com/events/272043373442250/