MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Leftism

Ode a un papà precario

| mercoledì 13 maggio 2015

 

reindeer-photo1e5211

“La vita è difficile, ma non è grave”.

E se lo diceva Etty Hillesum, possiamo resistere anche noi.

Purtroppo però vivere nella Grande Recessione non è una passeggiata.
Soprattutto per noi precari.

Certe volte, quando qualcuno non ci paga, siamo costretti a vivere da asceti.
Certe volte ci offrono remunerazioni che ledono la nostra dignità.
Certe volte, lo sbattimento è tale e la paga così misera, che ci conviene non lavorare.

Mentre la classe precaria diventa cosciente, lottiamo e sputiamo sangue.

Ecco perché sosterrò il mio caro amico Giuliano, non solo perché oggi è il giorno del suo 40° compleanno,

ma anche perché è un padre precario con tre figli.

E una partita iva che porta in giro come una scimmia sulla schiena.

 

Aiutiamolo a inseguire le nuvole e quel sole, che non tramonta mai.

Verso la Lapponia e oltre!