MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Sub/Culture

Natale d.i.y. (di Marta A)

| lunedì 15 dicembre 2014

snoopy-scrive-un-post-di-natale

Ora dirò una cosa fuori moda: a me il Natale piace.
Ancora più fuori moda: mi piace pure la famiglia, gli amici e i pranzi tutti assieme.
Sarò fortunata, ma non ci vedo niente di ipocrita o noioso in tutto questo. È divertente, invece. Si mangia, si beve, si ride con le persone della propria vita… Che c’è di meglio?
Mi piacciono pure gli alberi di Natale e le canzoni di Natale (ok, i film di solito no). Penso che se non ci fosse il Natale l’inverno sarebbe più triste.

Mi piace anche l’idea di farsi dei regali. La gente continua a dirmi che è stupido essere obbligati a fare un regalo proprio un giorno specifico dell’anno, perché un regalo sentito si può fare sempre. Io la vedo semplicemente come un giorno in più per fare un regalo sentito.

Ora dirò una cosa banale – ma che comunque penso importante ripetere. Quello che non mi piace del Natale è lo spreco. Di energia, per esempio, a partire da quella elettrica. Mi viene l’orticaria quando a fine ottobre inizio a vedere le prime luci di Natale in città, davvero mi fa incazzare. E mi incazzo anche quando vedo i panettoni al supermercato, anche quelli più o meno a fine ottobre. Mi sembra un modo di farti pensare troppo in anticipo al Natale, in un’ottica di acquisto. Il panettone è buono e sarebbe buono tutto l’anno, ma non è questo il punto. Quei panettoni sugli scaffali è come se mi dicessero: “Ehi, tra poco è Natale, pensa al pranzo, pensa ai regali, pensa alle vacanze, inizia a spendere i tuoi soldi”. Ma Natale a fine ottobre non è “tra poco”, è tra due mesi. Questo fa perdere tutta la poesia e fa diventare tutto, tanto per cambiare, consumismo.

Crisi o non crisi alla fine quello che fanno le persone è spendere. Non perché sia generosa, né tantomeno perché sotto Natale diventa più buona (e che ve lo dico a fare?), ma perché comprare è una droga. Comprare cose inutili, soprattutto, e costose, possibilmente.
Non fraintendetemi, penso sia stupido essere attaccati ai soldi. Ma penso sia stupido allo stesso modo essere attaccati a ciò che con i soldi si compra. È la stessa cosa. Nei soldi, come negli oggetti che compriamo, ci identifichiamo, e questo è male. Gli diamo e ci diamo un valore che non hanno e non abbiamo solo perché sono “nostri”, perché abbiamo fatto il gesto di guadagnarli (i soldi), come di acquistarli (gli oggetti). – Wow, ho guadagnato dei soldi! Ho comprato un iphone! Ora sì che valgo qualcosa! Ora sì che sono qualcuno!

Ora dirò una cosa bella. C’è della gente, invece, che FA qualcosa per davvero. Che ha delle idee. Che mette le sue energie in qualcosa che gli è venuto in mente e che gli piace. Che si sbatte e rischia. Ed è per loro che scrivo. Per farveli conoscere e perché possiate – Natale o non Natale – avere un’alternativa su come spendere i vostri soldi. A chi li date, e quindi cosa finanziate, può fare la differenza.

Qua sotto trovate dei link a siti e simili dei miei amici che fanno delle cose interessanti. Sono di parte, perché sono miei amici, però la buona notizia è che potete anche aggiungere quello che volete commentando l’articolo.

Libri:

Il meglio della cultura underground: Agenzia X
http://www.agenziax.it/

Un piccolo editore di Milano che ha roba piuttosto interessante: Sedizioni
http://www.sedizioni.it/

Arte:

Giulia (fa pure i biglietti di Natale!):
http://giuliacanevari.blogspot.it/

Ratzo:
http://www.ratzo.it/

Marco:
magoguizzo.blogspot.it

Enzo Benedetto:
T-shirt, poster e serigrafie
www.enzobenedetto.it

Vestiti e accessori:

Da skate:
http://www.cheffamily.com/

Da donna:
http://www.stefierre.com/

Da donna:
http://www.ka3mina.it/

Serpicanaro:
http://www.serpicanaro.org/

Musica:

La distro di Dj Balli http://www.discogs.com/seller/balli/profile
(Se passate da Bologna fate un salto al negozio, ViNilo, all’interno dell’Art Social Bar 4/quarti in via del Pratello)

Dancefloor mutante e elettronica sperimentale: Rexistenz.
http://rexistenz.bandcamp.com/
Per ordinare cd e vinili: pablito74@gmail.com

Wretched: punk band leggendaria, di cui sono pronte le ristampe dei mitici vinili!
Su fb: Fabietto Wretched

Meravigliosi pupazzi:

http://pienadovatta.blogspot.it/

Saponi e simili:

Dalla Sicilia (ma spediscono a Milano):4

http://www.laviamolemani.com/

Chi più ne ha più ne metta…
Ah, e Buon Natale!