MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Generazione (A)

“Chiudere Covo Nazi Assegnato dall’ALER”

| lunedì 3 dicembre 2012

Dopo l’aggressione ai danni di un militante antifascista (che ha identificato negli Hammerskin gli aggressori) domenica a Milano, Luciano Muhlbauer chiede la rottura di ogni complicità istituzionale con i gruppi militanti dell’estrema destra e ricorda che “Regione Lombardia, attraverso l’Aler Milano, ha garantito ottime entrature persino a gruppi neonazisti come gli Hammerskin, che infatti hanno ottenuto l’assegnazione a una loro associazione di copertura, “Lealtà e Azione”, di uno spazio nelle case popolari di viale Brianza 20, a Milano”.

Secondo l’esponente del Prc Milano, sebbene “non si sappia ancora con assoluta certezza a quale gruppo appartengano gli aggressori, sappiamo però che erano giovani e neofascisti e che di fronte a un principio di colluttazione non hanno esitato a tirare fuori il coltello e ad usarlo, senza curarsi più di tanto che potevano colpire anche organi vitali, mancati infatti per poco. In altre parole, c’è un serio problema di clima e Milano non può e non deve assolutamente tollerare un ritorno della violenza neofascista e neonazista”.

Muhlbauer invita “le istituzioni, le forze organizzate della società civile e i singoli cittadini e cittadine a non fare finta di niente, ma a prendere parola e posizione”, poiché “quanto avvenuto è gravissimo in sé e per quello che significa e, in questo senso, sarebbe miope e irresponsabile se ancora un volta si dovesse scegliere la strada della derubricazione a rissa, a futili motivi o a faccenda di balordi”, come già successo nei casi di Dax e Abba.

L’intero intervento di Luciano è pubblicato sul blog a: http://www.lucianomuhlbauer.it/blog/articolo.asp?articolo=1007