MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Smogville

MILANO, VENDESI: REPUBBLICA GARIBALDI.

Le Cronache di Cementopoli | domenica 6 maggio 2018

Nell’esaltante carrellata di renderig e dichiarazioni roboanti circa i nuovi interventi urbanistici dell”area Repubblica-Garibaldi (nella foto l’ultimo cantiere ex INPS) tra giardini verticali a 14.000 euro al mq e Biblioteche degli alberi, nessun osservatore/urbanista/manager/archistar/professore del ‘Poli’ ha minimamente fatto cenno allo svuotamento delle funzioni e alle proprieta’ pubbliche dell’area a vantaggio del libero mercato immobiliare. Un aspetto che viene ormai definito di ‘fascismo urbanistico’ dove la partecipazione democratica e soprattutto gli interessi pubblici vengono sottomessi con la prepotenza della forza finanziaria agli interessi e ai voleri delle elites finanziarie. Nessuno si e’ accorto della demolizione del palazzo dell’Inps il simbolo stesso del welfare state di Milano, non sostituito da nessun altra riconoscibile sede dell’Istituto Pensionistico Nazionale. Non una voce si e’ alzata contro la svendita del vicino palazzo dell’Edilizia Comunale, vuoto dal 2015 pronto ad essere svenduto ai fondi internazionali. Non e’ un caso se il saccheggio della res publicae e la devastazione delle funzioni pubbliche coincida con l’elezione a Sindaco di un manager, fotografia della sconfitta non solo di una qualsiasi idea di sinistra milanese ma della stessa politica, del senzo civico, della separazione dei poteri finanziari da quelli elettivi e popolari. Dove sono andate quelle importanti funzioni pubbliche? L’Inps e il Comune di Milano? In quale pertugio periferico in affitto sono stati relegati i servizi pubblici popolari? La stessa Biblioteca degli alberi non sara’ inserita nel circuito delle biblioteche municipali. Non e’ una biblioteca pubblica aperta a tutti ma il contentino caritatevole ad uso dei rendering fasulli e degli eventi ad uso della stampa asservita in un triste precipizio di cui nessuno sembra accorgersi. Bellamilano per le elites, Medioevo per la plebe meneghina.