MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Leftism

Milano: i riders della consegna cibo iniziano la lotta per i diritti

Milano Precaria | domenica 15 aprile 2018

 

CONTESTAZIONE A MATTEO SARZANA AMMINISTRATORE DELEGATO DI DELIVEROO ITALIAAbbiamo finalmente consegnato le nostre richieste all'amministratore delegato di #Deliveroo Italia, Matteo #Sarzana, dopo che il 1 dicembre l'azienda ci aveva chiuso le porte in faccia, durante l'orario dello sportello rider. In quell'occasione nessuno aveva accettato di parlare con noi lavoratori e di aprire un momento di confronto sui punti critici che stavamo sollevando, quali copertura assicurativa, inquadramento contrattuale, indennità, rimborsi spese, qualità dei materiali, paga oraria, monte ore garantito. Oggi siamo intervenuti durante un incontro organizzato alla Fondazione #Feltrinelli di Milano in cui Matteo Sarzana era invitato come ospite, interrompendo l'iniziativa, per ricordare al manager che il canguro non potrà scappare per sempre di fronte alle proprie responsabilità nei confronti dei lavoratori. Le nostre richieste non sono cambiate e riteniamo necessario ribadire il nostro messaggio: pretendiamo i nostri diritti e li vogliamo adesso! Per questo motivo sciopereremo il Primo Maggio e scenderemo in piazza insieme agli altri lavoratori e ad altri fattorini del mondo delle consegne, per dire no alla schiavitù del precariato e rivendicare reddito, diritti e tutele per tutt*!#primologout #primomaggio #sciopero

Pubblicato da Deliveroo Strike Raiders su martedì 10 aprile 2018

Milano. Con una spettacolare azione a sorpresa i lavoratori delle consegne del cibo mettono “spalle al muro” Matteo Sarzana, l’amministratore delegato di Deliveroo Italia, e lanciano le mobilitazioni per la conquista dei diritti dei nuovi sfruttati dall’economia delle app digitali.

Riportiamo comunicato e video dalla loro pagina facebook.

Deliveroo Strike Raiders

CONTESTAZIONE A MATTEO SARZANA AMMINISTRATORE DELEGATO DI DELIVEROO ITALIA
Abbiamo finalmente consegnato le nostre richieste all’amministratore delegato di #Deliveroo Italia, Matteo #Sarzana, dopo che il 1 dicembre l’azienda ci aveva chiuso le porte in faccia, durante l’orario dello sportello rider.

In quell’occasione nessuno aveva accettato di parlare con noi lavoratori e di aprire un momento di confronto sui punti critici che stavamo sollevando, quali copertura assicurativa, inquadramento contrattuale, indennità, rimborsi spese, qualità dei materiali, paga oraria, monte ore garantito.

Oggi siamo intervenuti durante un incontro organizzato alla Fondazione#Feltrinelli di Milano in cui Matteo Sarzana era invitato come ospite, interrompendo l’iniziativa, per ricordare al manager che il canguro non potrà scappare per sempre di fronte alle proprie responsabilità nei confronti dei lavoratori.

Le nostre richieste non sono cambiate e riteniamo necessario ribadire il nostro messaggio: pretendiamo i nostri diritti e li vogliamo adesso!

Per questo motivo sciopereremo il Primo Maggio e scenderemo in piazza insieme agli altri lavoratori e ad altri fattorini del mondo delle consegne, per dire no alla schiavitù del precariato e rivendicare reddito, diritti e tutele per tutt*!

#primologout #primomaggio #sciopero