MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Live & Loud

Live & Loud di fine anno

| mercoledì 17 dicembre 2014

PreacherE
Siccome che quando arriva Babbo Natale e quando seguono gli hangover, Milano chiude baracca e burattini per due settimane, tanto vale compattare tutto in un lungo orizzonte ugualmente scarno di appuntamenti da qui all’inizio dell’anno che verrà…

Edda. Giovedì 18 al circolo Ohibò.
Le classifiche del disco migliore dell’anno nel 2014 sono tutte false, perchè di dischi buoni ne sono usciti pochi, ma davvero pochissimi. Uno è quello di Edda, le cui canzoni continuano ad essere un pugno su per il culo.

Obake, Syk. Giovedì 18 al circolo Magnolia (Segrate).
Un supergruppo del rumore, con Eraldo Bernocchi, Balsz Pandi, Colin Edwin… racchiusi in una forma mutevole di drone-metal, volutamente trasformista fino a far dimenticare il concetto di “supergruppo”.

Saturnalia. Venerdì 19 a Macao.
Seconda edizione dell’ammucchiata notturna organizzata dal macro-collettivo nato dall’unione di forze tra Communion, Haunter e compagnia sonante. Sui palchi, tra gli altri, le macchine sognanti di Vontesla, l’impro psichedelica dei KU, il rumore misterioso di Cage Suburbia e un saccone di cassa dritta e dj set fino all’alba.

Night of the speed demons 7. Venerdì 19 all’Honky Tonky (Seregno).
Bombardamento di chitarroni e urla tra grindcore e speed metal, hardcore e scremo, ce n’è per alcuni gusti. Sul palco due superstar come Cripple Bastards e Ratos de Porao, con loro Yacopsae, Eu’s Arse e Laforcah.

L’amico di Martucci. Sabato 20 al Ligera.
Un’altra volta insieme, perdipiù a Milano, per una leggenda che fu nel mondo dell’underground. Nel mondo dell’hardcore. Nel mondo del nord-est. Nel mondo di mezzo, di mezzo al pogo.

Buka Striptease. Sabato 20, poco più in là, allo Striptease di via Padova 272.
La Buka che c’era non c’è più, ma il suo equipaggio prosegue la navigazione e questa volta approda in uno storico locale porno milanese, che per l’occasione si rianima il cock-rock di Anklepants, la tipo-psych di Cazzurillo, la Vagina Cosmica di Otolab e l’house minimale di Kemal e Alessandro Adriani.

Diego ‘Dead Man’ Potron, Croce666. Giovedì 25 al Bloom (Mezzago).
Menzione d’onore per il natale più blues alcoolico, l’ideale per digerire i bagordi familisti a suon di bestemmie.

Johnny Mox. Venerdì 26 al circolo Magnolia (Segrate).
Riprendiamo da capo: oltre a Edda, forse più di Edda, c’è un altro gran bel disco italiano in circolazione in queste settimane. E’ il sermone del reverendo Johnny, che dal vivo ce lo viene a sbattere in faccia in tutta la sua violenza con i Gazebo Penguins come backing band. Pentitevi.

Ufomammut, Grime, Hyperwulff. Sabato 27 al Lo-Fi.
L’ultimo appuntamento dell’anno è con una vecchia conoscenza dello psych-stoner nazionale: gli Ufomammut, che in quanto anziani arrivano accompagnati da emuli e nipotini.


 

Alla fine bisognerebbe sempre diffidare delle classifiche, ma vabbè, arrivati fin qui e sorvolando sulle “incisioni”, ecco una top10 dei concerti visti (fin qui, Johnny Mox, fin qui) in questo anno del signor.
1) TRoK! 10 years party. 19-20/09, Cascina Autogestita Torchiera [i due giorni in blocco, a prescindere dal conflitto di interessi]
2) Colin Stetson. 25/07, Vittoriale (Gardone Riviera)
3) Perhaps. 01/03, Foa Boccaccio 003 (Monza)
4) Chrome. 24/05, Cox18
5) Mike Watt & Missingmen. 20/03, Leoncavallo
6) Phaerentz. 14/10, Blau Studio
7) Pearl Jam. 22/06, Stadio Rocco (Trieste)
8) Bill Laswell & Material ft. The Master Musicians of Jajouka. 16/09, Teatro Manzoni
9) Alison Blunt / Cristiano Calcagnile / Gianni Mimmo. 27/02, Piano Terra
10) Diamond Terrifier. 16/04, Macao.