MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Live & Loud

Live & Loud (083)

| mercoledì 19 novembre 2014

egg
Scollinata la metà di novembre, inizia l’autunno delle nostre orecchie. Ciò non toglie che qualcosa di buono si trovi ancora, con buona pace degli alluvionati. Ecco una decina di concerti da conoscere nei 7 giorni che arrivano.

Kenny Barron & Dave Holland al Blue Note. Giovedì 20 alle 21 & alle 23.
Lassù in cima all’Olimpo non è che ci sia tantissimo spazio rimasto libero. Fortunatamente c’è gente che ha preso posto già da decenni, e continua a fare una capatina quaggiù. Per le referenze chiedete tipo a Miles Davis o John Coltrane.

Bruno Romani + Xabier Iriondo + Roberto Bertacchini. Venerdì 21 al Moonshine.
Pare che il Moonshine sia destinato a chiudere per sempre tra pochi mesi. Nella speranza che la notizia si riveli falsa, il pub più psichedelico di Milano ci dà dentro come non mai. Questa sera tocca a un trio che altro non sarebbe che The Shipwreck Bag Show più il sax di Bruno Romani (Detonazione, Ritmo Tribale, NoGuru…).

Fuzz Orchestra. Ancora venerdì 21 ma più tardi, a Macao.
Serata anomala, aperta dal cineforum (con dibattito!) che presenta il film “Semitoni” sulla musica-indipendente-in-italia. Segue concerto della Fuzz, che a Milano era qualche mese che non si esibiva.

Pharoahe Monch. Sabato 22 al Leoncavallo.
Un colosso del rap, arriva dal Queens e nonostante tutto ama le chitarre elettriche. Tanto che con quelle vorrebbe fare la rivoluzione.

John Garcia, Waky, Steak. Sabato 22 al Bloom di Mezzago (Mb).
Ho la sensazione che i Kyuss abbiano affittato un bilocale al QT8, tale è la frequenza con cui si esibiscono, prima uno e poi l’altro, a Milano e dintorni. Stavolta tocca a John Garcia. Come si dice, respect.

Counting Crows all’Alcatraz vs. Billy Idol al Fabrique. Entrambi domenica 23.
Solo per far capire cosa può accadere di domenica sera a Milano.

Egle Sommacal. Lunedì 24 al Gattò, ore 19h30.
Chitarrista. Minimalista. Probabilmente anche alcoolista. Uno che di solito taglia l’aria con i Massimo Volume, stavolta la accarezza.

Antez, Ottaven, mercoledì 26 alla Scighera.
Un’ordinaria serata di manipolazione sonora, che si apre con i nastri manipolati da Ottaven e prosegue con la materialità non-percussiva del ricercatore francese Antez.

Miss Massive Snowflake. Sempre mercoledì 26, al Moonshine.
Di nuovo al Moonshine con la narrativa pop-rock di Shane de Leon, ex-cantante dei Rollerball che fa tappa nel posto giusto per il suo eterno viaggio verso la Luna.

Cannibal Corpse. Ancora mercoled’ 26, all’Alcatraz.
La degna o indegna chiusura di tutto ciò, e della serata inaspettatamente più ricca della settimana, è affidata al gruppo più tamarro della storia del death metal. Oddio, forse non è proprio il più tamarro in assoluto, ma non ci va lontano.