MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Live & Loud

Live & Loud (072)

| mercoledì 23 luglio 2014

ellen-burstyn-in-lesorcista

E’ l’ultima settimana di luglio e… vabbè, tanto vale non dilungarsi che qua è ben più grassa del previsto.

Giovedì, lasciando da parte la patetica reunion dei CSI al Carroponte, c’è subito il meglio della settimana: che avviene sorprendentemente al Magnolia (Segrate) con il death metal a manetta di Possessed e Cattle Decapitation. E ci sono poi due elementi a cui bisogna abituarsi e rendere merito, perchè scorrendo l’agenda si ripresentano ogni sera. Il circolo Lo-Fi (qui con il garage-psych dei Radio Moskow – RINVIATI A VENERDI’ 25), che con un nome del genere non potevano fare altro) e soprattutto la rassegna transbrianzola Suoni Mobili che trascorre tre sere in compagnia del bluesman maliano Pedro Kouyaté: giovedì a Rovagnate insieme a Tetè de Silveira, venerdì in solo ad Arcore, sabato ospite dello sciamano togolese Arsene Duevi a Cornate d’Adda.
Tutto in provincia di Monza, laddove sta pure l’Acropolis di Vimercate che gioca le sue carte venerdì sera con i volumi a cannone per Ovo, Lleroy, There will be blood e Cibo. Se la Brianza è troppo lontana, resta il Magnolia che infila i Mouse on Mars in una serata grottesta di nomi buttati a caso.
Il ritorno dalle parti del Lo-Fi avviene la sera successiva con la storica band skate-punk Agent Orange, benchè la proposta si sdoppi con l’hard-kraut di Great Saunites e Psicotaxi al circolo Masada.

Se poi uno volesse immolarsi all’eroismo potrebber buttarsi in 10 ore di hc domenicale, a pochi km di distanza tra loro, con Nihilist Waves, Accidente, Feed me More, Culto Del cargo, Doms, Shitake, Zona d’ombra, La Cosa, Ribelli al Bar e Suicide By Cop (alla Rosa Nera, in via Ravenna dalle 15h30) e poi in serata al Lo-Fi con Evergreen Terrace, Kids Insane, 30miles e Saturday Morning Heroes… ecco, li ho scritti tutti. Sforzo vano, perchè all’ultimo momento spunta fuori una maratona di quartiere ben più gustosa, con gli Zu che tornano a sorpresa sul palco di Cox18 (e in apertura c’è la divin chitarra di Stefano Pilia), in una domenica sera che già proponeva nello stesso isolato la scorta stoner di Temple of Dust, Jussipussi e Upward alla Sacrestia.

Il punk-rock torna comunque protagonista al Lo-Fi già lunedì sera, questa volta con Useless ID, Pecora Nera e Gran Riviera, ma va detto chiaramente che la serata ha di meglio da offrire, come lo stoner per camionisti che i Red Fang guideranno fino al Magnolia o come l’incontro tra Michel Godard e Gavino Murgia, un concerto per sax & serpentone, tra la sardegna e il jazz che Suoni Mobili propone alla Villa Besana di Sirtori (Mb). Tanto per il Lo-Fi e i suoi suoni aggressivi c’è da aspettare solo 24ore, quando martedì sera arriveranno delle vere e proprie leggende dell’hc come i D.O.A., accompagnati per l’occasione da Crash Box e Svetlanas.

La chiusura di mercoledì 30 vede i Suoni Mobili spostarsi alla Villa Tittoni di Desio con la “Radio Elettrica” di Giovanni Falzone e delle sue Mosche, mentre in un luogo ignoto tornando verso Milano ci si imbatterà nella Ca’ Blasé abitata dal bizarre-folk di Rachel Dadd e Ichi. La città invece ha un solo padrone in questa serata, quello Snoop Dogg -di scena all’Ippodromo del galoppo- che da oltre 20 anni agita la scena gangsta-rap americana, le sue strade e i suoi pusher.