MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Live & Loud

Live & Loud (071)

| mercoledì 16 luglio 2014

brian-metal-detector
Se uno va a guardare, per carità, la materia non manca. Però -famose a capisse- la materia è quella che è. E tutti sognano già un mondo di costumi e Mai Tai in spiaggia. Ciononostante le piaghe del lavoro, della scarsità di denaro o chissà che altro, continuano a tenerci bloccati in città, dunque qualcosa bisognerà pure andare a sentirlo.

Giovedì l’eterno genio di Franco Battiato sale sul palco di City Sound all’Ippodromo del Galoppo, lo stesso palco che un mesetto fa ospitava i Motörhead ed è un peccato che sia passato così tanto tempo, perchè il cantautore catanese credo che sarebbe a suo agio pure a duettare con Lemmy. Un po’ più a buon mercato si trovano la vecchia scuola hc del Tnt Club (con xAWAKEx, Just Say No e Upward) e l’esibizione solista di Nick Olivieri al Lo-Fi, un tentativo di rinnovare la milionesima volta il paradigma del metallaro di successo che imbraccia la chitarrina acustica.

Chi va in giro tutta sola insieme alla sua chitarra, ma invece eleva un demoniaco casino è Lili Refrain, che fa tappa al Circolo Masada la sera successiva, quando invece il Lo-Fi si riempirà di demenza e punk-rock maleodorante con The Shits, Animols e Donald Thompson. Chi vuol tenersi lontano da chitarroni e rumore, ha comunque la sua via di fuga in centro citta, quando l’ormai one-man-band Eels porterà tutta la sua lenta malinconia all’Auditorium.

Sabato il quasi-folk di Bob Corn è ospite dell’anti-festa di chiusura del Baraonda (Segrate), ma è evidente che il weekend invoglia ad uscire dalla metropoli. A una distanza relativamente breve si spalancherà il rude panorama della Rock Valley, energico festival in quel di S.Maria della Versa (Pv) che ha proprio in sabato la sua serata di punta con l’abbinata extraterrestre Nadja/Uochi Toki e gli hard-rocker terreni Ufomammut e Fuzz Orchestra.
Il festival dura tutte e tre le sere a cavallo del fine settimana, ma è evidente che conviene rientrare già domenica, quando Billy Bragg porterà al Teatro dal Verme il suo riot-folk fatto di alcool e barricate.

La vera Trasferta Della Settimana con tutte le maiuscole sarebbe effettivamente lunedì 21, verso la stella elettrica del gran maestro Neil Young, ma Barolo (Cn) è lontana e quindi conviene fermarsi prima ancora di salire sull’idrovolante, al Circolo Magnolia (Segrate) dove torna il jazz-rock del Junkfood 4tet.
Volumi forti, per volersi bene, anche in chiusura di tutto ciò. Martedì arrivano i Prong al Lo-Fi, una band fortunatamente troppo vecchia (e di tutt’altro spessore) per finire nel calderone nauseabondo del new-metal. Sul medesimo palco la sera successiva si salta sul punk’n’roll di Dirty Fences e Ringo Jets, tra NYC e Istanbul; da lontano ma non troppo, non come i colombiani Inquisition, che con End e Imago Mortis agitano la serata del Blue Rose Saloon (Bresso) all’insegna del black metal. Ovvero, la musica dell’estate.