MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Live & Loud

Live & Loud (003)

| mercoledì 6 febbraio 2013

62789_flower_bug_lgA prima vista, sembrava che questa settimana non ci fosse un cazzo. Poi uno va a leggere meglio, e scopre che la situazione non è così drammatica, i morti viventi possiamo lasciarli sottoterra ancora un po’. Al massimo emergeranno dall’Idroscalo con l’electro-billy degli Zombie Zombie, stasera al Magnolia, o verranno scacciati dal Blue Rose Saloon, dove arriva lo sconvoltissimo death metal dei Cannabis Corpse.

Giovedì invece si alza il sipario sulla stagione dell’OCA con il folksinger Steve Wynn, che viaggia per il mondo con la sua chitarra da più di 30 anni, invecchiando meglio di un vino pregiato. E’ una serata abbondante, comunque, perchè di può tornare al Magnolia per Sal Mineo, ovvero l’incontro tra gli Xiu Xiu e Eugene Robinson degli Oxbow, o puntare sul Lo-Fi e sul noise-rock davvero a bassa fedeltà dei Telescopes.

Venerdì sera gli esploratori di Daepth carenano la loro nave allo spazio O’ dove va in scena lo showcase della Pan Records con Helm, Lee Gamble e Bill Kouligas, dopodichè si naviga fino in Africa, traslata al Biko con l’afro-funk degli anglo-ghanesi Yaaba Funk.
Il pezzo da novanta del weekend, però, arriva sabato sotto il tetto del Leoncavallo, dove Mere.Dith ospita il genio rumorista Kevin Martin (già con God e Techno Animal) col suo progetto techno oltranzista The Bug. La alternative da braccia al cielo nella serata sono con il garage-punk neozelandese dei Datsuns al Bloom e il piano modern jazz di Jon Balke all’Auditorium Brera di Novara. E poi c’è una piccola invasione da Roma Est… che inizia con Rainbow Island (band-name del decennio) e Nastrofisica al Metissage e proseguirà la sera successiva, alla Ciclofficina Unza!, con Wow, Eva Won e Calcutta. Prima di questi ultimi, come d’abitudine, ci sarà il risveglio forzato domenicale: alle secchiate d’acqua gelida di Aperitivo in Concerto (a questo giro al Manzoni c’è Dee Alexander) da qualche settimana si accompagnano anche quelle della musica contemporanea del Divertimento Ensemble, che torna ad omaggiare le “Sequenze” di Berio al Museo del ‘900. Entrambi alle ore undici, mannaggia a loro.

Chiusura cinematografica, ad introdurre la settimana che verrà, è la proiezione acusmatica di “2001 odissea nello spazio”, lunedì 11 all’Auditorium S.Fedele, in un viaggione cosmico per occhi, orecchie e sinapsi.