MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Cultur(A)

Liuzzi e Bertelli, “Milanesi brava gente. Storie di nera a Milano 1946-1975”, Milieu edizioni

| mercoledì 21 novembre 2018

Milieu, editore milanese che si occupa di letteratura criminale, sforna un libro scritto dai due autori di “Radiografia nera”, trasmissione di cronaca nera in onda su Radiopopolare, emittente indipendente meneghina.

“Milanesi brava gente” è una raccolta di quindici appassionanti storie che si svolgono dal dopoguerra a metà anni settanta nel capoluogo lombardo. Si parte dalle storie di ligera, la romantica mala milanese, e si arriva all’invasione delle mafie in città. Furti, rapine, omicidi, sequestri sono inquadrati di volta in volta nel contesto storico non solo italiano, ma addirittura mondiale. Il linguaggio dei racconti è particolarmente interessante, perché mischia slang della strada, dialetto, burocratese dei questurini, titoli a tre colonne dei giornali. I personaggi, infatti, sono sia criminali, tra i quali i celebri Onofri, Ciappina, Brancher, che guardie, come gli altrettanto conosciuti Nardone, Serra o dalla Chiesa. Le vicende narrate, a volte surreali a volte crudamente drammatiche, ci immergono in un sottobosco criminale fatto di osterie, night club, bische, loschi garage, viali della prostituzione, appartamenti di giovani squillo, case di ringhiera col cesso sul ballatoio ma anche ville aristocratiche. I racconti, infatti, arrivano a lambire ogni classe sociale, raccontando la complessità della città, capitale (poco morale) sia dal punto di vista dell’economia legale che di quella illegale. Molto simpatico il glossario in appendice, i cui lemmi sono compresi tra ambaradàn e turnè. Un libro che si legge da solo, impedibile soprattutto per gli appassionati di crime alla milanese.

 

Se vuoi che il tuo libro o disco sia recensito inviane una copia a :

pablito c/o agenziax

via ripamonti 13

20131 milano