MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Leftism

Le Madri nella Crisi si sono accampate davanti alla Scala

| lunedì 8 settembre 2014

madriscala1551205003476_5355163710052665894_n

Dopo la prima notte in piazza della Scala, le Madri nella Crisi, hanno chiesto di incontrare Pisapia. Da stasera musica solidale in piazza con La Banda degli Ottoni

by USB Express

Trascorsa la prima notte in Piazza della Scala, le Madri nella Crisi e l’Unione Sindacale di Base continuano il presidio nella prestigiosa piazza cittadina, avendo chiari gli obiettivi della protesta “l’obiettivo primario rimane quello di costringere la politica a interrogarsi sugli errori che hanno portato decine di lavoratrici precarie del Policlinico alla perdita del posto di lavoro e a porre rimedio, trovando soluzioni per una loro ricollocazione all’interno della sanità pubblica e convenzionata lombarda; in prospettiva, vanno invece individuati percorsi che consentano la stabilizzazione dei precari che hanno lavorato tanto a lungo dentro la sanità pubblica e la Pubblica Amministrazione in generale. Per questo diventa indispensabile un confronto con l’Assessorato Regionale alla Sanità, che abbiamo già richiesto”, sono le parole di Pietro Cusimano dell’USB.

Per arrivare all’apertura di un vero tavolo di confronto, è stato chiesto un incontro col sindaco Pisapia che dovrebbe tenersi oggi pomeriggio presso Palazzo Marino “chiederemo al Sindaco di attivarsi, facendo da tramite con le altre istituzioni, perché si avvii un confronto tra tutti i soggetti coinvolti in questa vicenda per risolvere il problema occupazionale di tante lavoratrici, spesso monoreddito”

Nel frattempo, sul piano della solidarietà, cominciano ad arrivare le prime risposte all’appello che l’Unione sindacale di Base ha rivolto agli artisti perché si esibiscano presso il presidio in Piazza della Scala a sostegno della battaglia delle Madri.

Si comincia stasera alle ore 19.00 con la Banda degli Ottoni che ha dato la propria disponibilità, ma non è escluso che anche altri artisti si esibiranno già da oggi.