MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Milano XXX

La Nuova Arte

by Rosario Gallardo | venerdì 10 ottobre 2014

Uno dei quesiti principali è se questa è arte, ma è una falso interrogativo. Quello che voi volete sapere è se siete autorizzati a goderne senza essere puniti. L’ “artisticità” è un nullaosta? E’ come dire che una cosa è nobile, salutare o politicamente necessaria.
Fare uno show in cam vuol dire creare uno show. E’ una branca dell’artigianato mediatico. Con poche cose si possono tenere incollati allo schermo centinaia di persone. Il pubblico è lontano ma interattivo, spesso fortemente motivato a ottenere un piacere erotico, e interagisce direttamente nella produzione dei contenuti. Le cam sono reality show, frutto di un voyeurismo radicato che sta parecchio comodo tra le braccia delle nuove tecnologie. Le cam sono quadri nei quali risoluzione, luce e inquadrature modificano le tinte emotive e lo stato d’animo dello spettatore. Sono narrazione, il pubblico non solo assapora gli eventi ma fa ricostruzioni sui retroscena e interpreta narrativamente ogni dettaglio. Le cam sono la musica, le immagini a singhiozzo, gli arredi casalinghi, gli inconvenienti, i genitali, le contrattazioni, i momenti morti. Sono desideri quelli che vengono esauditi; richieste come il fumare una sigaretta, il mostrare un piede, fare la pipì o farsi inculare. Pensare che ciò che arrapa non è arte appunto perché arrapa è la scelta di voler mettere in una posizione gerarchicamente svantaggiata una delle esperienze umane con il più vasto spettro esperienziale. L’arrapamento e il sublime sono non solo spesso analoghi, ma talvolta coincidenti. Scinderli è una forzatura ideologica. Eppure domani sera alle 23 sarà la prima volta che in un ambito artistico qualcuno ha avuto il fegato di proporre la proiezione di una hot live cam. E io voglio essere sincera: c’è un motivo su tutti che sottostà a questa nostra scelta di esibirci per la Giornata del Contemporaneo. Più del dare un senso al termine “Contemporaneo”, più dell’evidenziare la natura nobile dell’estetica pornografica o la natura pornografica dell’arte, più di ogni ottimo motivo è perché è arrapante! E un passo in più sulla strada che porterà Rosario Gallardo al Louvre! E’ come decidere di credere a Babbo Natale: credo, e credo fortemente, e questo fa si che io squirti moltissimo. L’idea di proporre, in una giornata indetta dai Musei Italiani, me che faccio rizzare cazzi è quanto di più provocatorio e assieme legittimo io possa fare con una hot live cam al momento. Forse nessuno si prenderà la briga di scriverlo nei libri di storia dell’arte, ma io avrò una bellissima storia da raccontare ai miei nipotini. Quindi grazie anche ad Alessandro Novazio che ci ha invitati a realizzare un evento a dir poco epocale. E grazie a tutti i sognatori che ci seguono; domani, per la prima volta nella storia dell’arte, una hot live cam entra in un museo!

Per la Giornata del Contemporaneo organizzata da A.M.A.C.I. (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea in Italia), Sabato 11 Ottobre 2014 il Centro di Cultura Contemporanea Ex Birrificio Metzger di Torino, dalle 23,00 alle 24.00, ospiterà la performance di Rosario Gallardo “cam girl” che, per la prima volta nella storia dell’arte, propone una hot live cam. Nello spazio dell’Ex Birrificio verrà proiettato il live show così come è possibile assistervi visitando la chatroom “mejoborg” su cam4.
Cam4 è uno dei più famosi portali di hot live cam e, in un solo giorno, accoglie gli stessi visitatori che il Metropolitan Museum di New York riceve in un anno. Chi si esibisce può scegliere di farlo gratis o a pagamento previa sottoscrizione di un regolare contratto. Il fenomeno delle hot live cam sarà messo in evidenza tanto per i suoi aspetti sociali quanto per quelli estetici. Il pubblico in cerca di piacere erotico e gli usufruitori d’arte assisteranno al medesimo show.
La visione è riservata a un pubblico maturo.