MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Mi Low Cost

La Cicala

| mercoledì 13 giugno 2012

by elisatron

Io non me ne intendo di spazi e metri quadrati, ma il posto di cui sto per parlarti è piccolissimo, e per questo immensamente speciale. Immagina una vecchia latteria meneghina, col bancone davanti e due tavoli, con tovaglia – c’è bisogno di dirlo? – a quadretti bianchi e rossi. In un posto così io potrei pure mangiare male, tanto è poetico. Ma parliamo dopo della cucina, che è la sua specialità. No lusso, no fronzoli, no smancerie. Negli scaffali, libri che puoi prendere in prestito o leggere mentre mangi; barattolini pieni di gommosi, quelli dell’oratorio o della drogheria. Le liquerizie ripiene sono loro, quelle verdi e rosa, divine, mica quelle moderne, gialline, che fanno schifo, e son state rinominate messicani. E poi c’è Lei, la Cicala: Anna. Che comunque, nella vita, ognuno di noi dovrebbe conoscere. Io non posso descriverla a parole, è strana (altrimenti non l* vogliamo), è un essere meraviglioso. Filosofa, cuoca e secondo me anche un po’ streghetta. Latteria-salumeria-gastronomia-piatti pronti, così dice il bigliettino verde che lei, la Cicala, mi ha pinzato sul quadernino. Quando ero una dipendente e avevo il triste obbligo della pausa pranzo, avevo setacciato la zona per scoprire chi ti dava l’acqua del rubinetto e boicottare chi si rifiutava. E lei te la dava, anzi, lei ti dà proprio la caraffetta d’acqua, come all’estero. Non si può non amarla per questo. Poi, il Pane. Fatto con le sue manine, ogni mattina, talmente buono che me ne compravo un chilo e mi durava tutta la settimana. Lei dice sempre che il pane viene più o meno buono, a seconda del suo umore. Lo fa con la farina ai cinque cereali, col lievito di birra o col lievito madre, “quello che non fa male a nessuno”. Secondo me Anna non lo sa, cioè lo sa ma non le interessa, ma lei è bio. Fa tutto sano, con le verdure buone, pure loro strane. La verza viola, il sedano rapa, la catalogna piccante, cose da far impazzire pure i vegan. E se dico vegan, intendo proprio vegan (e pure qui, lei probabilmente manco ne è consapevole di essere così avanti): fa torte senza burro e biscotti senza latte, né uova, e sono pure buoni. Poi, torte salate, barba dei frati, panzerotti al forno, finocchi coi datteri, mousse al cioccolato e torte dolci, che variano, chi lo sa, forse col cambiar della luna. E se dici che sei lì perché te l’ha detto elisatron, secondo me ti vorrà un pochino più bene. Ma forse mi sbaglio. Fossi in te, però, la chiamerei prima di andarci. Vai a sapere le cicale libere e anarchiche.

La Cicala, via Bellotti 13
telefono 0229524346 cellu 3397110119
Aperto dal lunedì al venerdì (8-19)
sabato (8-16)