MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Net Pet

Know your rights: l’assassinio è un crimine

| martedì 16 luglio 2013

TrayvonMartinHooded

Conosci i Tuoi diritti: tutti e tre.
Il diritto numero uno, secondo la canzone “Know your rights” dei Clash, è quello di non essere ucciso: “L’assassinio è un crimine! naturalmente a meno che non venga commesso da un poliziotto o da un aristocratico..”

by Daniele Salvini

Il 26 febbraio 2012 a Sanford, Florida, un vigilante armato (neighborhood watch coordinator) di 28 anni, George Zimmerman, ispanico, ha sparato e ucciso il diciassettenne afro-americano Trayvon Martin.

Zimmerman, inizialmente accusato d’omicidio, è stato assolto pochi giorni fa, il 13 luglio 2013.

Malgrado non ci siano prove che Trayvon fosse coinvolto in attività criminale al momento della sua uccisione il suo comportamento è stato descritto come “sospetto” dal vigilante mentre chiamava la polizia la sera del delitto: “il tizio è un poco di buono, è un tossico o qualcosa di simile. Piove e se ne va in giro, guardando le case.” Al termine della telefonata, il vigilante ha affrontato il giovane, uccidendolo con un colpo al petto.

All’arrivo della polizia il vigilante ha affermato di essere stato aggredito e di aver agito per legittima difesa. La polizia, dopo averlo interrogato per 5 ore lo rilasciò, alimentando le accuse di razzismo. Dopo mesi la corte ha accettato la versione della legittima difesa assolvendo il vigilante da ogni accusa e restituendogli la pistola. Un verdetto contestato per le strade.

 

Le Reazioni

La Million Hoodie March (la marcia del milione di cappucci) a New York lo scorso marzo ha ribadito che l’uccisione di Trayvon è di stampo razzista. Il profiling effettuato dalla polizia e dai vigilanti tende a scattare in determinate circostanze, come il colore scuro della pelle, pantaloni tenuti bassi e felpa con cappuccio.

Il “New Black Panther Party” ha inizialmente offerto una taglia di 10.000 dollari per la cattura del vigilante.

Il regista Spike Lee ha buttato su Twitter un supposto indirizzo del vigilante, portando la famiglia a trasferirsi per evitare guai. (in seguito Spike Lee si è scusato del gesto).

Manifestazioni di protesta in questi giorni a Washington, Loas Angeles e Oakland.

I tag di Twitter:

#Justice4Trayvon #Nojustice #TrayvonMartin

 

“questi tizi, se la scampano sempre”

Questa la frase che il vigilante ha pronunciato durante la sua chiamata alla polizia, prima di scendere dalla macchina

Qui l’intera telefonata.

Trayvon Martin era disarmato, portava una felpa con cappuccio e in tasca aveva caramelle e una lattina di té freddo. Pioveva.

 

Wikipedia ENG: The Shooting of Trayvor Martin