MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Net Pet

Internet, gli anziani e Tu

| venerdì 2 dicembre 2011

Per natale, dai una sistemata al computer dei tuoi, visto che sai come fare.

di Daniele Salvini

Annuncio pubblico di interesse generale: Natale incombe su di noi, la città si accende di gaie lucine, la gente fingerà di essere gentile e di cuore e saremo inevitabilmente coinvolti dalla forzuta atmosfera natalizia. Ci saranno cene di famiglia, cugini e zie ci accarezzeranno le guanciotte sode, come avranno a chiamarle, e riceveremo adorabili pacchette sulle spalle assieme a commenti sulla nostra altezza, il giroseno, la salute in generale e un sacco di mi-raccomando. Non è un cammino obbligatorio, potremmo anche approfittare del periodo per stare da soli e riflettere, spargere la voce che siamo partiti o ammalati, commentare con qualcuno al telefono che le feste comandate e il Natale in particolare non piacciono, cullarci all’idea di rimettere a giorno l’agenda e recuperare un paio di progetti. L’occasione giusta per leggere il Canto di natale di Dickens e drogarsi in solitudine.. cose così. Comunque la si veda, capiterà in questo periodo di entrare in contatto con parenti anziani che non vedevamo da tempo e che magari usano il computer e soprattutto usano Internet. Allora visto che abbiamo le tasche vuote come sempre, perché non regalare del tempo, pazienza e disponibilità a chi ci ha voluto bene? Diamo un’aggiornatina a quel sistema operativo, upgradiamo il browser a una versione più recente.

Non è facile essere d’aiuto alle persone più anziane. Non sono nativi digitali e non hanno lottato con le Inbox come hai fatto tu, ma hanno smesso probabilmente di guardare il mezzo Pc con diffidenza quando si sono accorti di quanto fosse più predatorio il mezzo televisivo, e poi lo sai anche tu, siamo nel 2011: clicchi e trovi la risposta alla tua domanda, fosse la ricetta della torta di zucca o l’indirizzo di un idraulico.

Migliora l’esperienza tattile
Cambiagli la tastiera con una coi tasti grandi, ben visibili. Con i caratteri stampati di diverso colore rispetto ai tasti. Anche se quel Mac veniva colla stilosissima tastiera ridotta bianco-su-bianco, a tuo nonno non importerà di vedersela cambiare con una comune tastiera Usb coi tasti grandi e belli distanziati tra loro, non soffrirà della perdita di stile ma ti ringrazierà per la migliore usabilità. Se hai soldi in tasca: dona a MilanoX (banner paypal in alto nella pagina) e pensa che un monitor più grande è una buona idea per chi ci vede poco.

Levagli la pubblicità
Adblock è un plugin per il browser Firefox che elimina gran parte delle pubblicità che riempiono le pagine dei quotidiani online. Si installa e non ci si pensa più.

Mantieni i contatti, a modo tuo
Non dare Facebook a tua mamma se poi non vuoi darle l’amicizia e vederla poi fare amicizia a sua volta coi tuoi colleghi d’ufficio, ma dalle comunque un modo per chattare con te privatamente. Scegli un network che userai solo colla famiglia, Icq, Aim, Gadu-Gadu, Yahoo, Gtalk, Jabber, Skype, Msn. C’è l’imbarazzo della scelta. Potresti anche usare un VoIP come quello di Messagenet.it per avere un numero di telefono locale su Milano e rendere facile il raggiungerti senza spendere soldi in telefonate internazionali e soprattutto senza bisogno di insegnarle a usare Skype.

Mantienilo aggiornato
Aggiorna il browser: il babbo ancora usa Explorer 5? E’il momento di aggiornarlo. Tu sai come fare, siediti e prenditi il tempo che ti serve, stai facendo un favore.

Niente cambiamenti bruschi
Attenzione: una delle cose più importanti è di non cambiare bruscamente il loro ambiente. Vale per tutti in realtà, ma per gli anziani è ancora più importante. Dunque non cambiare browser, non cambiare sistema operativo e non cambiare computer a meno che tu non sia anche disposto a passare del tempo con loro a insegnare la via dolce al cambiamento. Evita di introdurre tante novità tutte assieme e non installare programmi nuovi a meno che tu non voglia (ancora) spendere poi il tempo necessario a farli digerire. In ogni caso, anche quando fai dei piccoli cambiamenti accertati di essere presente per essere d’aiuto quando il tuo avo scoprirà il cambiamento.

Poca customizzazione
Quello che va bene a te non va necessariamente bene anche a tua zia: lascia bene in vista le icone, non cancellare il manuale d’aiuto e lascia che il sistema nasconda i files invisibili come di default se pensi che tua zia non debba pasticciare colle configurazioni di sistema.

Fai domande
Si trova bene? i caratteri sullo schermo sono troppo piccoli? Tu sai come ingrandirli. È possibile che voglia fare cose che tu non faresti, tipo avere un elenco di ricette o il calendario degli appuntamenti col medico. Tu sai come fare perché un appuntamento segnato sul calendario venga ricordato automaticamente il giorno prima con una email. Sai anche come avere un editore di testo meno complicato di Word e più adatto alle sue esigenze. Sii d’aiuto, mostragli quelle meraviglie che tu conosci: il grande mappamondo di Google Earth, la sterminata enciclopedia di Wikipedia.

Due backup
Fai un backup del Pc della nonna quando la vai a trovare, e approfitta della visita per lasciarle in casa una chiavetta crittografata con dentro un tuo backup, la disseminazione ti permetterà di non perdere dati, la crittografia di mantenerli privati. Un meraviglioso backup che renderà importante la nonna delegata alla sua conservazione e che rappresenterà l’occasione per andarla a trovare più spesso.

Eventualmente potresti installare un programma che ti permetta di accedere al computer remotamente e ripararlo in caso di probleami, ma non sottovalutare l’aspetto personale: caffé e biscotti allo zenzero fatti in casa mentre sistemi quelle due cosette e soprattutto ti rendi utile.

E ricordate gente: Siate gentili con i vostri genitori, loro sono stati gentili con voi.