MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Bicicrazia

In fuga sul Bicibus

| lunedì 25 giugno 2012

Autobus, rete, gruppetto… sono alcuni tra i tanti nomi con cui si è soliti definire l’insieme dei corridori che concludono, tutti raggruppati, un tappone di qualche grande tour ciclistico. Tutti insieme perchè la fatica se condivisa è meno pesante, perchè ci si fa compagnia, e quando la salita non picchia troppa, si cazzeggia allegramente mentre si pedala, e ovviamente perchè in scia si va più forte e con minor sforzo. Qualche metro a testa a tirare per tutti, condividendo il lavoro, come lo fa il gruppetto lo fanno i fuggitivi, là davanti, transitati da decine di minuti dal Gran Premio della Montagna.

Che sia questa l’ispirazione o meno, dalla scorsa settimana un “autobus” di ciclisti circola anche per le strade della periferia milanese. Complice la stagione estiva, la programmazione di grandi e piccoli festival peri-urbani, ma soprattutto il cronico svuotamento della città che negli ultimi anni ha spinto ogni iniziativa serale al di fuori dei confini cittadini, un gruppo di ciclisti ha lanciato l’idea. O, come si dice in gergo, ha chiamato il gruppetto.

Il bicibus non ha un luogo di partenza fisso, varia di volta in volta a seconda della destinazione. Le proposte e il coordinamento avvengono sul gruppo facebook Bicibus Milano, purtroppo. Sperando che in futuro l’iniziativa si doti di anche di strumenti più abbordabili (un forum? una newsletter?). Il principio è molto semplice, e le 6 linee guida sono riassumibili in due essenziali: si stabilisce orario e luogo di partenza, poi ognuno è responsabile di se’ stesso. Sul gruppo circolano già le prime proposte di date, ma ovviamente ogni partecipante è libero di suggerirne altre, e forse anche auspicabile visto che le prime iniziative (Capossela, Banda Bardò, Sud Sound System & simili) non denotano un gran gusto artistico, ma la forza della proposta sta anche in questo: cerchi compagnia per pedalare fino al concerto del gruppo grind norvegese nella profonda Brianza? Il bicibus è una soluzione, che oltre alla compagnia offre soprattutto maggiore visibilità lungo le strade notturne e pure un discreto incremento della velocità, se si organizzano dei buoni cambi in doppia fila.

Il bicibus può riuscire effettivamente ad avvicinare quelle mete che vengono ignorate più per pigrizia che altro, che idealmente risultano quasi precluse a chi ha scoperto l’inutilità (meglio, la nocività) dell’automobile nella vita moderna. Dai concerti più lontani, come al Bloom, al Live o nei mille circoli della Brianza, a quelli poco fuori porta, dal Magnolia al Carroponte a Villa Arconati, e magari pure per la periferia dall’altra parte della città.

Un po’ come il gruppetto, anzi, come gli uomini in fuga. Il bicibus parte in avanscoperta, lascia il gruppo, lento e afoso, degli automobilisti alle sue spalle, in coda per pagare rate, bolli, benzina e parcheggi, e si lancia verso il traguardo. Arriverà a braccia alzate.