MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Sub/Culture

Il vizietto

| mercoledì 4 luglio 2012

Che fosse l’Eurocoppa o il Tour de France, che fosse uno dei fronti caldi tra Caronte, Scipione o simili, che fosse l’ennesimo prete malefico di passaggio da queste parti dopo Ratzi e il Dalai Lam(inchi)a… Quale che sia la causa, pare che Milano si sia presa una pausa musicale tra fine giugno e inizio luglio. Pausa che va esaurendosi, ma lentamente. Oggi comunque la Luna è piena, e si riparte.

Si ricomincia con il piatto forte della settimana: la serata intergalattica al Magnolia (Segrate) con la psichedelia rumorosa e chitarronica di Wooden Shjips, Mamuthones ed Edible Woman. Nel frattanto al Carroponte (Sesto S.Giovanni) si apre il festival “Mixitè”, che comincia con il rapper brasiliano Criolo e proseguirà domani con la poesia lacerante di Stefano “Edda” Rampoldi.

Giovedì è comunque serata densa di impegni, che si apre a O’ alle 18.30 con l’incontro visual-sonoro tra Nicola Ratti e blisterZine; a seguire ci si divida in tre: al neonato circolo Ohibò trova spazio il nuovo appuntamento con il synth-pop di S/V/N, ospiti della serata Ital e Le Rose, al Boccaccio (Monza) va in scena l’impro-sfida tra Valla e Luca Valisi, mentre alla Villa Reale prende quota l’altra rassegna istituzionale di queste settimane, i “Notturni in Villa” che si aprono con la classic-pop di Geza & the Bohemian Virtuosi.

Venerdì 6 è ci si divide tra l’eterna ragazza Jane Birkin al Dal Verme e l’hardcore-crust di Vestiges e Bhopal a Villa Vegan. Contemporaneamente c’è spazio per i classici festival estivi, e mentre alla Fiera di Rho va in scena la prima, carissima e strabollita, versione milanese del Jammin’ Festival (Red Hot Chili Peppers giovedì, Prodigy venerdì e Cure e New Order sabato), a centinaia di km dall’afa lombarda vibrano i cuori dei festival veri, genuini, che rappresentano ciò che resta vivo della musica in Italia, come il NoLebol di Roma o il Tago Fest di Marina di Massa.
A Milano proseguono anche la sera successiva i Notturni a Villa Reale (con lo European Jazz Quintet di Dick de Graaf) e la Milanesiana (Deproducers al Dal Verme), mentre il South Park del Parco Teramo rimbomba sui bordoni della techno di Vladislav Delay.

La domenica è dedicata alle gite fuori porta, la strada migliore porta al Masnada Club di Brugherio, animato dall’etno-funk della neozelandese Orchestra of Spheres; la strada oscura invece conduce fino al Wipe Out di Bovisio Masciago (Va), che per una sera si trasformerà nei sobborghi di Denver assordati dal grind-core dei Cephalic Carnage.
Per riprendersi con tranquillità l’ideale è il trio di Brad Mehldau, jazz-star del piano che lunedì sera guiderà il suo trio sull’inedito palco dell’Orto Botanico di Cascina Rosa.

Martedì 10 è roba da pop-star o quasi, guidata dal reginetto dei viziati da palcoscenico, Morrissey, al Teatro Arcimboldi, mentre al Live di Trezzo sull’Adda arriva Jon Oliva a suonare le vecchie hit dei Savatage (aprono i White Skull). Più interessante sarà capire cosa accadrà al Magnolia, dove la voce soul di Sharon Jones si accompagna ai Dap Kings.

La settimana successiva, poi, sarà ancora meglio, e non ci saranno ne’ preti ne’ bonzi che tengano. Anzi, a chiudere questa ci pensa un santone oscuro, la faccia di Satana su Mtv, impersonata da Marilyn Manson: l’androgino provocatore americano arriva nel nostro mondo crudele mercoledì 11 all’Ippodromo del Galoppo. Non state a tenere a casa i bambini, l’hanno già visto in TV.