MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Sub/Culture

I Giardini di Mirò Resuscitano la Diva del Muto

| mercoledì 22 ottobre 2014

lyborelli

by Riccardo Noè, SYNTHEKE

Non capita tutti i giorni di vedere dei musicisti suonare dal vivo la colonna sonora di un film muto, così come non capita tutti i giorni vedere un gruppo che mischia noise rock e musica folk con sintetizzatori e batterie elettroniche.

Il 13 novembre sarà una data molto interessante per la scena underground milanese, ma non stiamo parlando di club e discoteche legate alla musica elettronica. No. Quel giorno al Biko si esibiranno infatti i Giardini di Mirò, in una improvvisata sonorizzazione del film muto “Rapsodia satanica” (1917), del regista Oxilia, interpretato dalla celebre attrice d’epoca Lyda Borelli. Il lavoro dei 7 musicisti sarà un’occasione davvero singolare per poter ascoltare musica non convenzionale, creando a tutti gli effetti un evento culturale unico del suo genere.

Emiliani, i Giardini di Mirò nascono a cavallo della metà degli anni novanta grasie al fumettista Giuseppe Camuncoli e Corrado Nuccini, per poi arrivare ad ampliarsi nel corso degli anni fino ad arrivare a 7 membri. Formalmente però, la band nasce solo nel 1998, quando viene diffuso il demo autoprodotto GDM? con cui riscuotono successo anche Oltralpe. Nel ’99 esce l’ep “Iceberg”, che li porta ad entrare nel mercato americano e a suonare con i Godspeed You Black Emperor. Con l’arrivo del terzo millennio li vediamo accrescere di nuovi membri la formazione e collaborare con Raina (Amour Fou) che presterà la voce per l’album “Punk.. not diet” (2003).

Nel 2005 curano la colonna sonora del film “Sangue, la morte non esiste”, mentre nel 2007 pubblicano un album che vede tra gli altri una collaborazione con il compositore di musica elettronica Apparat, all’epoca emergente. Gli anni dieci si aprono nel segno “Good luck” (2012), che vede collaborazioni con gruppi come i Gazebo Penguins, mentre nel 2014 esce la colonna sonora del film per il quale potremo ammirarli giovedì 13 novembre.

Il gruppo mescola sonorità post punk, shoegaze, dream pop ed altro. Sono stato con una ragazza che apprezzava e seguiva questo tipo di cose, dunque se siete come credo fosse lei, andateci, saranno i migliori 10 euro spesi della vostra vita. Sappiatelo.