MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Smogville

DopExpo? Parco Cancellato

by Stefo | lunedì 19 settembre 2016

Il futuro del sito di Expo ha sempre più puzza e colore del catrame. Com’era chiaro alla Reda di MilanoX e a pochi altri (O.T., No Expo, Comitati contro le vie d’Acqua) sul cemento non crescono gli alberi. La piastra di Expo non diventerà un parco. La superficie a verde che il consiglio comunale aveva deliberato essere continua verrà spezzettata in tanti piccoli giardinetti ad uso di palazzi, laboratori e centri commerciali che il duo Confuffalonieri/ZioSola/CrudeliaDe Cesaris stanno preparanzo de drè al Musocc (dietro al Cimitero Maggiore). Tavola apparecchiata per immobiliari, Legacoop e qualche rimasuglio triulzo, ad uso di volontari, App-Profit e CompagniXSala a$$ortiti. Ma il parco (chi si ricorda del mega giardino botanico del Masterplan?) non c’è più, nemmeno sulla carta. Là dove gli ultimi briganti milanesi si rifugiavano (nei Boschi della Merlata), negli ultimi lembi di ciò che un tempo erano le foreste dell’Insubria (ancora visibili nella valle dell’Olona su verso Varese) sorgerà tutto, fuorche quello che era stato promesso a parziale compensazione dello sfregio ambientale firmato da Sala&Moratrti e realizzato da Sala&Pisapia. Mentre la MegaIperCoop in costruzione (garantisce l’ex coordinatore di Democrazia Proletaria Gianni Confalonieri) ha già chiesto una megavariante mangiaverde, l’interesse della stampa si è già spostato su un’altro cappello nel cilindro dell’ExpoMago dalle orecchie di elefante: lo scoperchiamento dei Navigli. L’anello verde e blu della via d’acqua sud si sposta (forse) a est e l’acqua verrà presa dalla Martesana in Gioia. Il cash chi ce lo mette? Milanes, femm balà l’oeucc, che a inn dre a mangiass anca el cofen…(Milanesi, stiamo attenti altrimenti ci lasciano in mutande)