MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Cultur(A)

Cultur(A) – Recensioni di "Fiamme e rock’n’roll" e "La Milano di Paolo Valera"

by Pablito el Drito | giovedì 9 giugno 2016

Bruno Segalini, “Fiamme e rock’n’roll” (Shake edizioni)

Romanzo in prima persona, racconta le movimentatissime 24 ore di cui Bruno Segalini, alla sua prima prova di scrittura, fu protagonista insieme agli amici nel ferragosto del 1989.
Tornato come un cane randagio in un città afosa e semideserta, Bruno va al centro sociale Leoncavallo, dove abitualmente prova con la sua band, trovando gli occupanti allarmati per un possibile sgombero.
Assieme agli amici, i componenti della band Pila Weston, tra una birra e l’altra, tra un joint e un cilum, Bruno decide di presidiare l’occupazione e così rimane coinvolto nel più famoso sgombero che la città abbia mai vissuto.
Le parole scorrono rapide, come le immagini di un film: un intero quartiere sotto assedio, una tempesta di lacrimogeni, le molotov che piovono dai tetti, l’asfalto che brucia, e nelle ultime pagine la memoria viva del concerto della sua band in mezzo a via Leoncavallo, dopo che i bulldozer della giunta craxiana rasero al suolo quasi tutti gli edifici che ospitavano l’occupazione.
Questo simpatico libriccino, scritto da un esordiente, si legge tutto d’un fiato in tre ore, e racconta in maniera divertente, vivace e del tutto anti-retorica una delle vicende simbolo di questa città, che ebbe poi un’eco incredibile, non solo in Italia, ma anche nel resto d’Europa.
Dopo i fatti narrati il centro sociale fu infatti ricostruito dai militanti, diventando un simbolo della lotta alla gentrificazione e alla speculazione.
Un libro agile, da leggere sotto l’ombrellone, che strappa risate e ci fa riflettere sulla storia del movimento milanese e su quanto sia cambiata l’aria nella nostra città.
Prefazione di Sandrone Dazieri, uno degli ex portavoce del centro sociale, oggi professionista della scrittura. Il libro si compra qui:

http://www.shake.it/index.php?23&backPID=23&productID=652&pid_product=23&detail=

A cura di N.Erba e M.Berni, “la Milano di Paolo Valera” (Milieu edizioni)

Gloria milanese più che nazionale, forse perché scrisse molto della nostra città e poco o nulla del resto d’Italia, Paolo Valera fu scrittore e giornalista, ma soprattutto attivista di acceso amore socialista e libertario.
A novant’anni dalla sua morte, Milieu, piccola ma astutissima casa editrice cittadina, mette insieme un libro che raccoglie due tra i suoi testi più significativi (“Milano sconosciuta” e “Gli scamiciati”), una biografia essenziale a cura di Nicola Erba, l’introduzione/cut up di Massimo Berni e una serie di contributi e interviste di una schiera di prestigiosi fan di Valera: Alessandro Bertante, Piero Colaprico, Elfo, Roberto Marelli, Marco Philopat, Matteo Speroni e Luigi Vergallo.
“La Milano di Paolo Valera” è un’opera importante per non dimenticare le radici popolari della nostra città, che vide una straordinaria crescita (da 250mila persone a quasi un milione) proprio nel cinquantennio in cui Valera (nato in provincia di Como) ci visse e lavorò, dal 1870 al 1926.
La vicenda personale di Paolo Valera ci fa riscoprire come la militanza politica cittadina sia passata anche attraverso il lavoro quotidiano di una stampa indipendente, coraggiosamente schierata dalla parte dei ceti popolari, che denunciava le ingiustizie sociali senza censure o timore delle conseguenze.
Conseguenze che, purtroppo, furono nefaste per il Nostro, che si vide obbligato all’esilio per un decennio e che fu imprigionato più volte nelle patrie galere per aver difeso i più deboli con parole appassionate, colorite, schierate contro la monarchia, la borghesia e il clero.
Un libro fondamentale, che dovrebbe essere letto in tutte le scuole insieme ai Promessi Sposi.
Qui c’è il booktrailer: http://www.milieuedizioni.it/booktrailer-la-milano-di-paolo-valera/
Qui il link per acquistarlo in un click: http://www.milieuedizioni.it/dd-product/la-milano-di-paolo-valera/

Se vuoi che il tuo libro, disco, cd, fumetto sia recensito inviane una copia a:

Pablito c/o AgenziaX
Via Ripamonti 13
20136 Milano