MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Cultur(A)

Cultur(A) – Le nevralgie costanti / Analogic Density / Apo aka Diego Mantovani

pablo | sabato 8 settembre 2018

Le nevralgie costanti – “Corpi instabili, fragili movimenti”

Biogenetica e energie soprannaturali sono da sempre al centro del lavoro visivo di Mirko Rossi aka le Nevralgie costanti. Anche nella sua ultima raccolta di lavori realizzati con sapienti mix di tecniche (ecoline, penna su carta, acrilici, tecnica mista) stupefatte figure umanoidi, frutto di chi sa quali misteriosi esperimenti, sono immerse in ambienti astratti, lontanissimi, sottomarini o anche spaziali. Le figure umani mutanti sono la cifra di Mirko, a mio avviso uno dei più talentuosi e creativi artisti italiani, come già appariva in “43 sintomi”, recensito in questa rubrica tre anni fa. Il suo tratto riconoscibilissimo e l’uso che l’artista fa del colore sono dei veri e propri marchi di fabbrica. Mirko realizza infatti da molti anni cover per vinili, cd e riviste (meraviglioso il disegno pubblicato sulla quarta di copertina di Datacide 17), oltre ad autoprodurre t-shirt, ‘zine, poster, adesivi che spiccano per la loro originalità. Ah, dimenticavo che Mirko è anche un produttore di musica elettronica.

https://lenevralgiecostanti.weebly.com/

AAVV – “Spiralofsynapses” – Analogic Density

Confezionare compilation è un arte e Marco Graziano, boss di Analogic Density, mostra ancora una volta di padroneggiarla. Si, perché l’idea di realizzare un sei tracce con sei differenti artisti, e di mettere anche più di venti minuti di musica su ogni lato del vinile, non solo è una sfida tecnica, ma è anche un tentativo di diffondere la musica acid al di fuori del contesto dancefloor e dei suoi standard vinilici. Detto questo, credo che questa uscita, che vede la partecipazione dell’olandese Polygirl (di cui sono grande fan), Labarome T.M.I., Sour, Stefano Abacom e Stefano Rocchi, oltre allo stesso Marco Graziano aka Lowfreq77, sia un disco molto godibile. La techno acida certo è un genere “facile” e immortale, ma l’elevata qualità dell’offerta di Analogic Density è fuori discussione..A quando la prossima uscita!?

https://analogicdensity.bandcamp.com/album/spiral-of-synapses

Apo – “Dystopia” – Not on label

Diego Mantovani aka Apo è un producer a cavallo tra elettrico e elettronico.

Post rock, elettronica glitch-hop, ambient, downtempo, plagiarismo convivono in questo pastiche musicale che ho ritrovato nella mia casella della posta al ritorno delle vacanze.

“Dystopia” è un disco eterogeneo, in cui sembra che ogni brano viva di vita propria, da cui traspare un amore per il suono a cavallo tra gli anni 90 e gli 00 e un compiacimento mai celato per il suono scuro ipnotico e scarno. A me a tratti ricorda un po’ CSI, senza il palloso salmodiare di Giovanni Lindo Ferretti… Chiude il cd la traccia secondo me più immaginifica, che sia chiama “Ultimo Valzer”.

 

Se vuoi che il tuo libro, fumeto, cd o vinile sia recensito inviane una copia a:

Pablito c/o Agenzia X

via Ripamonti 13

20136 Milano