MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Cultur(A)

Cultur(A) – Elfo, L'arte del complotto / Aa. Vv. , Sotto Milano

| martedì 3 febbraio 2015

elfo

Elfo, “L’arte del complotto”, Rizzoli Lizard

Non è mia abitudine recensire fumetti, ma visto il notevole lavoro di Elfo farò un’eccezione.
Protagonosta della sua graphic novel è il “Prete”, un trafficante sui generis, che nella New York dei primi anni sessanta tratta una merce non convenzionale: non armi, droga, pornografia, bensì informazioni. Abituato a vivere tra ricatti e soffiate, si muove come un segugio nei meandri della metropoli, di cui conosce ogni anfratto. Avvezzo a fare il duro coi “pesci piccoli” si ritrova però in una faccenda molto più grande e complessa. Ne “L’arte del complotto” realtà storica, finzione letteraria e allucinazione si inseguono combinandosi alla perfezione. Elfo mette insieme una storia avvincente e rocambolesca che ha come comprimari mafiosi italo-americani, artisti pop, ribelli di strada, ragazze facili, improbabili circoli lettarari, sevizi segreti, scienziati in fuga, cosmonauti russi, droghe allucinogene e molto molto molto altro. Una storia dal ritmo intrigante, ben scritta e disegnata.

http://www.ibs.it/code/9788817079167/elfo/arte-del-complotto.html

Aa. Vv. , “Sotto Milano. Guida underground alla città”, Edizioni Ligera

“Sotto Milano” è una dichiarazione d’amore alla nostra città.
Non alla sua parte “underground”, come il titolo vorrebbe farci credere, ma alla città tutta.
Una guida che, in modo non sistematico e principalmente dal punto di vista storico e geografico, mappa i luoghi della cultura, sia hip che sotterranei.
Essendo scritta a più mani, la qualità delle informazioni è molto variabile.
La prima parte, curata da Daniela Ambrosio, riguarda le arti visive: è interssante e aggiornata.
La parte musicale, curata da Riccardo Chendi, è incompleta, perchè omette intere categorie musicali come il variegato universo dell’elettronica. La migliore sezione, sia per la qualità della scrittura sia per il contenuto, è sicuramente quella sul cinema, curata da Ivan Guerrerio. L’ultima parte, non certo per importanza, è dedicata invece al teatro, che ha una lunga storia in città, ed è a cura di Riccardo Bernini.
Un libro che a tratti sa essere stimolante: dico a tratti perchè la qualità degli interventi è molto variabile. Si rivolge soprattutto a chi a Milano già vive, offrendo talvolta spunti interessanti e stimolanti, talvolta scadendo nella banalità.

info: http://www.ligera.it/

Se volete che i vostri libri, dischi, cd siano recensiti inviatene una copia a:
Pablito el drito c/o Agenzia X
Via Ripamonti 13
20131 Milano