MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Smogville

C'hai un'aggiunta?

| lunedì 27 giugno 2016

FB_IMG_1465419700577[1]In questi giorni a Palazzo Marino e nelle segrete stanze del sottobosco ambrosiano sembrava di essere in Vetra dieci anni fa. Un mercatino dove tutti, compresi gli ultimi radicali arrivati, chiedevano l’aggiunta allo spacciatore di turno. Nell’ultimo bastione rimasto al PD, il fintosinistra si toglie il trucco arancio per mostrarsi al naturale. Bassetti e Sangalli, Confindustria e banchieri, Commercianti e Albergatori con quel tocco catto-prog alla boy scout che ha fatto scuola a Rho. Dove pensate siano spuntati i 40mila voti della listaExpo? Roma chiama, Milano risponde con una virata in aiuto al Mr. Bean fiorentino. La capobranco boy scout Anna Scavuzzo, col suo piglio da ‘so tutto io’, porta la Leopolda a Palazzo Marino (a lei va l’Educazione…) mentre Zio Sola si tiene stretto bilancio, demanio, sport, commercio, lavoro, eventi e digitalizzazione. Mezzo cash e’ suo ma Majorino stringe il Welfare (che vale 1/3 delle uscite totali). Alla fumogena Rozza spetta il compito di trattare coi ghisa (aiuto). Beppe ‘Ghe Pensi Mi’ non è un pirla e passa all’incasso: avere il suo socio Tasca al Demanio (cioe’ il patrimonio comunale) è come mettere un bambino goloso in una pasticceria dopo l’orario di chiusura. Peccato che Corserra e Arraffubblica evitino entrambe di parlarne, anche solo di sbieco.

 

 

Angelo Paris in una immagine di repertorio. ANSA/PAOLO SALMOIRAGO

Ma come, non ci avevano triturato l’esofago per 4 anni col Conflitto di Interessi…va beh. Suocera Ada (De Cesaris) ha piazzato uno dei suoi nipotini all’Urbanistica (e al verde, non e’ uno scherzo!), Maran, e prepara il suo re entree in pompa (e portafoglio) magna. Avanti tutti, c’è posto. Anche il radicale Lipparini ha la sua delega alla trasparenza e all’Open Data, segno inequivocabile che a Milano c’è ancora qualcuno capace di fare Politica: Marco Pannella ha passato il testimone. Un’intelligenza che manca completamente nella litigiosa sinistra dove con 40 mila voti (Sel + Verdi + MilanoInComune), la premiata ditta MazzaliRizzoGibilliniLimontaQuartieri è restata completamente a secco in giunta mentre nei municipi arde ancora una fiammella di umiltà e capacità di ascolto: Simone Zambelli al Gallaratese. Speriamo solo che non confluisca anche lui nel PD… Non pervenuta l’opposizione, e non si capisce nemmeno chi la farà vista la corsa al posto/spazio/contributo che ha contraddistinto gli scorsi 5 anni di gran parte del ‘movimento milanese’, troppo impegnato nei ‘progetti’ per dare una mano alle azioni No Expo. Nonno Rizzo (quest’anno sono 70 anni, di cui 33 passati in consiglio) già non lo cagava nessuno da presidente del Consiglio Comunale… figurati ora.  Da domani iniziano le code x i portaborse e il primo piano di palazzo Marino sarà più affollato della passerella di Christo. Insomma per MilanoX una pacchia, con tutta la nostra rete di informatori in attività c’è ciccia x 5 anni. Per Milano invece un po’ meno…