MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

(A)ntimuzak

C.u.b.a. Cabbal “Resistere tra i resti” (Aldebaran Records)

pablo | lunedì 16 ottobre 2017

Dopo cinque anni finalmante esce il nuovo lp del rapper abruzzese C.u.b.a. Cabbal, ex componente di Costa Nostra insieme a Lou X, Deesastro e Eko. Registrato a gennaio 2017, quando l’Abruzzo fu vittima di terrremoti e valanghe, “Resistere tra i resti” offre trentadue minuti di rap harcore che si aprono con una traccia apocalittica dall’arpeggio horror (“Atmosfera Zeta”). Segue “Rage storm”, la cui base taglia e cuce Zac de la Rocha e soci. Distopia elevata alla potenza ne “L’ultimo uomo sulla terra”, introdotto da un dialogo tratto da Mad Max. In “Tortura e società” torna un tema classico per C.u.b.a.: l’odio viscerale per le divise. Base industrial downtempo per “La mano dell’uomo”, quinto brano à la Nine Inch Nails, il migliore dal punto di vista testuale. “Mirage”, che affronta la tragedia delle migrazioni, vede la partecipazione del collega francese Eone Eskicit della crew Première Ligne. In “Strage di Stato”, invece, C.u.b.a. ritrova due antichi alleati: Acero Moretti, socio di Rozzano, e Drowning dog, da San Francisco. Atmosfera più scanzonata in “Havana Rom”, pezzo che chiude il disco.

Rap non allineato, non pacificato, senza compromessi. Confezionato in toto da C.u.b.a. con vecchi amici con i quali è sincronizzato come una gang di rapinatori prima del colpo, dimostra che la sua rabbia e determinazione sono le stesse di 25 anni fa, quando esordì col suo primo singolo “Affari di droga/Cuore di rabbia”.

https://aldebaranrecords.bandcamp.com/album/c-u-b-a-cabbal-resistere-tra-i-resti