MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Mi Low Cost

Bar Picchio

| lunedì 12 novembre 2012

Il Bar Picchio, a metà di via Melzo, è uno di quei luoghi che ringrazi per esser rimasti invariati dai tempi del miracolo economico. Atmosfera Rocco e i suoi fratelli, in questo bar buio ma pieno di vita dentro e fuori, che è gestito con grazia e affabilità dalla famiglia del signor Paolo, la moglie Caterina, e i figli Felice e Carmela, e dall’energetico Mimmo, uno che è nella serie A dei baristi.

Il Picchio (non è il suo vero nome – lo deve alle bustine di zucchero sponsorizzate dalla marca di caffè) è il ritrovo di gente del quartiere, gente dell’editoria, studenti squattrinati, modelle e fotografi che si sono spinti un po’ oltre buenos aires, una galleria di personaggi sempre diversi, sempre distintivi, così come questo bar tabacchi che non ne vuole sapere di cedere alla moda dei tempi. Anzi, tiene ancora il biliardo per le boccette sul retro, anche se i giocatori non ci sono più e ora viene usato come tavolo dove metter le pile di giornali che si possono comprare in loco, così come tutti i giochi d’azzardo legali, oltre che a un vasto assortimento di bibite e alcolici.

La vera forza del Picchio non sta nell’espresso, ma nella montagna di mozzarelle in carrozza, panzerotti, polpette, verdure in pastella, pasta al forno, pizze e focacce varie cucinate dalla signora Caterina, che uno si può mangiare a ogni ora: a p