MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

(A)ntimuzak

(A)ntimuzak “Nebullulaby, an Interstellar Cloud of Dust” & “Endless Wave”

by Pablito el Drito | giovedì 25 agosto 2016

AA.VV. “Nebullulaby, an interstellar cloud of dust”, Nebularosa

Questo 12”, prima uscita vinilica di Nebularosa, è una chicca.
Vede la partecipazione di cinque autori in cinque composizioni che conducono alla deriva psichedelica in modi diversi e originali.
“d.R.e.G.s.” (Bailalice) è un tunnel ambientale sconnesso e spaesante, che parte con un carillon ma conduce in territori distanti.
“Blue Heron” (Samuel Hertz) riprende i suoni del primo brano, ma intona una specie di canto cosmico, vibrante e particellare, una specie di “Om” che viagga nello spazio.
“Floting In” (xname) ci sprofonda in un atmosfera pulsante ma liquida, in profondità sottomarine infestate da fantasmi acquatici che danzano in sincrono.
“Lullaby_in_C” (0xa), prima traccia del lato B, entra in territorio chiptune: l’onda quadra del gameboy la fa da padrona in un pezzo mutante e ossessivo: una vera e propria cavalcata “prog” a 8bit.
“Fading out”(Erich Barganier) è un pezzo ambient più canonico e minimale, à la Eno, in cui via via le note si ripetono e confondono (o siamo noi ad essere sempre più confusi?).
Grande vinile! Qua sotto il link alla release in digitale, che contiene più pezzi.

https://nebularosa.bandcamp.com/

CASSETTE-MOCKUP800

Plasman 51, “Endless wave”, Stato Elettrico

Nuova uscita, su cassetta per i feticisti e in freedownload dal sito, per il dj e producer Plasman, colonna portate della label milanese 51 beats.
“Endless” è un lavoro che assembla linee di synth analogici e che non vede quasi la presenza di percussioni (bisogna attendere ben 16 minuti per averne un accenno di 5 secondi!).
Un suono emozionale, liquido, avvolgente che grazie al suo “ritmo” compositivo porta i pensieri lontano, nell’iperuranio.
Un ambient psichedelica e evocativa che ci porta indietro nei tardi anni settanta, l’epoca degli ultimi sbarchi sulla luna, quando sintesi calda e arpeggiatori sembravano fantascienza, ma erano realtà.
Retrofuturista, a tratti meditativo, regala 40 minuti di viaggio cosmico garantito.
Fondamentale per chi ama Jean Michel Jarre.

Si ordina e si scarica qui: http://statoelettrico.net/netlabel/release/plasman-51-endless-wave/