MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

(A)ntimuzak

(A)ntimuzak !

by Pablito el Drito | mercoledì 14 ottobre 2015

Luca Valisi, P.U.M.A. 01, promo

P.U.M.A. 01 consiste di tre set differenti suonati da Luca Valisi, che questa volta lascia nella custodia chitarra e contrabbasso per utilizzare synth e looper, e così introdurci al suo ultimo progetto, che sta portando in giro per la penisola e non solo.
Atmofere ambient/noise da gravità zero: suono rarefatto, orrorifico, cinematografico.
Suoni sinistri, gorgoglii lontani, persi nella nebbia padana.
Loop tagliati dal vivo, inneschi che ronzano, sovrapposizioni e stratificazioni sonore.
Un viaggio in luoghi mentali desolati, dapprima diffuso su cd in tiratura limitata (ho la fortuna di averne avuta l’ultima copia!), ma che ora è disponibile anche in digitale su Xonar.

Qua si ascolta e scarica l’intero ep:
https://xonar.bandcamp.com/album/p-u-m-a-01

Cineteca Meccanica, Cinetica, promo

Il duo milanese, di cui avevo già recensito a suo tempo l’album d’esordio “Deviazioni”, torna in campo con un secondo lp decisamente più rockettaro del primo.
Grazie alla partecipazione del chitarrista Marco Livecchi questa seconda prova ha un suono più aggressivo e ossessivo.
La giusta miscela di synth rock, new wave e post-punk è valorizzata anche da un sapiente mixaggio, che crea un buon equilibrio tra drum machine, tastiere, synth e chitarre.
La voce sta sempre dietro, lontana. La lontananza la rende più ambigua. Il basso sta davanti, ti fa vibrare bene lo stomaco.
Tra i dieci pezzi ce ne sono una manciata che non sono niente male: la linea di basso di “Sporco nichilista” ti entra nel cervello come un proiettile calibro 22, “Estate a mano armata” è un fumettone techno-punk che potrebbe fare da colonna sonora a Rank Xerox (“mdma, p38 sul cruscotto” bisognerebbe scriverlo su tutti i muri del quartiere), “Kollassa giovane Boicotta” è uno stravagante brano electro-punk.
I cd li recuperate ai concerti, numerosi in città e hinterland.
I ragazzi suonano sabato al Ligera di via Padova, qua sotto incollo “Estate a mano armata”.

https://www.youtube.com/watch?v=tRwD0NEtiEE

Caterina Palazzi Sudoku Killer, Infanticide, Avand

Hard rock o jazz core, progressive rock o grunge, questo è il dilemma!
Eh si perché ascoltando “pezzetti” a caso di questo cidì, esguito da un quartetto sax, chiatarra, contarabbasso e batteria, non so proprio che risposta anche voi, attentissimi lettori e ascoltatori, dareste.
Perchè “Infaticide” è un disco felicemente impuro, che mette insieme svariate e interessanti influenze. Il titolo, che riprende “Incesticide”, suggerisce una qualche eredità nirvanesca (anche una delle tracce, mi dice la mia fidanzata, superfan di Cobain e co.), ma io ci sento dentro anche un qualcosa che sta nel mezzo tra il rock progressivo degli Area e le sperimentazioni jazz core dei romani Zu, anche se in versione meno rumorosa, e un tot di hard rock d’annata.
Però il tutto è prodotto da Auand Records, un’etichetta specializzata in jazz che pubblica un sacco di bella roba. Fantastico, no? Ascoltatelo, ne vale la pena, così potrete dire anche la vostra!

http://www.auand.com/au9049/

Se vuoi che il tuo cd, libro, fumetto sia recensito inviane una copia a:
Pablito c/o Agenzia x
via Ripamonti 13
20136 Milano