MilanoX

News & Eventi Eretici

Tweet storm

Loading...

Smogville

11-14/9 Milano si mobilita per i profughi, contro i fasci, a fianco dei curdi

| martedì 8 settembre 2015

refugeebahnimg

di Luciano Muhlbauer

A Milano e dintorni si avvicina un fine settimana denso di mobilitazioni. In molti potrebbero obiettare che non era il caso di promuovere tante iniziative in così pochi giorni, visto che non viviamo certo in un momento di effervescenza di piazza. Tuttavia non sempre, anzi quasi mai, ci è concesso il lusso di scegliere in base alle nostre esigenze e molto più spesso, invece, dobbiamo fare i conti con quanto ci impongono la vita e la realtà. E ora ci impongono di mobilitarci e schierarci a fianco dei profughi e contro i nuovi muri, per la libertà e contro i raduni nazifascisti, a sostegno della resistenza curda nel Rojava e in Turchia e contro la guerra di Daesh e Erdogan.

Prendetevi alcuni minuti per leggere questo sintetico elenco delle iniziative e capirete che stiamo parlando di mobilitazioni tutte non solo giuste, ma necessarie. Sono mobilitazioni diverse, con promotori in parte uguali e in parte diversi, di cui forse alcuni ci piacciono di più e altri di meno. Ma non importa, perché quello che conto è il contenuto e il messaggio. Insomma, deciderete voi cosa fare in quei giorni, ma in ogni caso, se potete, non rimanete a casa e schieratevi.

Venerdì 11 settembre – ore 21.00 – Stazione di Porta Genova – Milano
Marcia delle donne e degli uomini scalzi

Sarà una marcia da P.ta Genova fino alla Darsena, per schierarsi dalla parte dei profughi, di chi scappa da guerre, repressione e dittatori. L’iniziativa milanese nasce da un appello nazionale, promosso da un arco di promotori molto ampio. Anche le adesioni milanesi sono molto larghe. L’iniziativa chiede corridoi umanitari, accoglienza dignitosa, chiusura dei campi di detenzione dei migranti e un sistema d’asilo unico in Europa.
Tutte le info sull’evento fb: www.facebook.com/events/1597675400495455/

Sabato 12 e domenica 13 settembre – Cantù
Mobilitazione contro il meeting neonazista internazionale di FN

Non è la prima volta, anzi, il locale Sindaco è recidivo. E così, per la terza volta Cantù è destinata ad ospitare nei giorni 11-13 settembre un meeting nazifascista di livello internazionale, organizzato da Forza Nuova. Si è formato un fronte molto ampio contro questo scempio. Sono previste diverse iniziative antifasciste, tra cui un’assemblea sabato sera e, probabilmente, un appuntamento di piazza domenica sera.
Per tutte le info fate riferimento alla pagina fb Noi diciamo NO al festival neonazista a Cantù

Domenica 13 settembre – dalle ore 14.00 – Stazione Centrale – Milano
#StopWarNotPeople: presidio-happening a fianco dei profughi e contro i raduni nazifascisti

Un evento che dura fino a sera, per “aprire le frontiere, fermare le guerre, respingere il razzismo”, ma anche per ribadire “No ai raduni neofascisti di Casa Pound e Forza Nuova a Milano e Cantù”. Già, perché quest’anno i gruppi nazifascisti vogliono strafare e, quindi, non c’è solo il meeting di FN a Cantù, ma anche l’annuncio di Casa Pound di voler tenere negli stessi giorni il suo festival nazionale proprio a Milano, visto che nell’autunno scorso grazie alla Lega di Salvini avevano potuto sfilare persino in Duomo. Allo stato non si sa dove sarà il festival, ma pare probabile che sia nell’hinterland. Comunque, noi saremo in Stazione Centrale, il luogo dove tantissimi milanesi hanno portato la loro solidarietà ai profughi e ai migranti, per dire che stiamo con i profughi e contro i razzisti e i fascisti.
Tutte le info sull’evento fb: www.facebook.com/events/1649142811999776